“Dopo la finale playoff si scatenerà tutto”

“Dopo la finale playoff si scatenerà tutto”

Nei palazzi Sidigas a Napoli è questo il pensiero che circola in merito alle prime mosse di mercato della Scandone che lo scorso 10 maggio ha chiuso il suo quindicesimo campionato in serie A con la vittoria sul campo della Openjobmetis Varese. In un silenzio di notizie, tra pensieri, opinioni ed ipotesi sembrerebbe questa la road map stilata da patron De Cesare, impegnato in queste ore nella chiusura dei bilanci dell’azienda ma vigile a quanto accade nel mondo della palla a spicchi.

Tenendo fede alle parole riportate in apertura, bisognerà pazientare (verbo che ha ormai preso campo tra tifosi e addetti ai lavori) ancora qualche settimana fa prima che il mercato biancoverde possa entrare definitivamente nel vivo. Un punto fermo c’è e riguarda i contatti che lo stesso De Cesare ha allacciato nel corso di queste settimane per rendersi conto di persona di chi possa fare o meno del nuovo progetto Scandone. Dei nomi ci sono ma restano top secret. La sensazione è che essi rispecchino maggiormente la figura del nuovo dirigente che andrà a rinforzare lo staff societario. Al momento della fumata bianca ci sarà la scelta dell’allenatore. Bucchi, secondo i rumors dell’ambiente, resta in pole position per ereditare il posto occupato prima da Frank Vitucci e successivamente da Fabrizio Frates. Di contatti tra le parti non ve ne sono stati ma la sensazione è che col trainer con trascorsi a Napoli e Roma possa ripetersi quanto accaduto con Vitucci due estati fa: accordarsi con Brindisi anche a fronte di un esborso economico per l’uscita dal contratto di Bucchi che non minerebbe i rapporti col presidente Marino che, di fatti, vedrebbe alleggerirsi il monte stipendi.

 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy