Eurolega: l’EA7 Milano riparte contro il Laboral Kutxa

Eurolega: l’EA7 Milano riparte contro il Laboral Kutxa

Commenta per primo!

La prossima avversaria della Sidigas, l’EA7 Milano, che farà visita ai biancoverdi lunedì 19 ottobre alle 20.45 nel posticipo della terza giornata di serie A Beko, si appresta ad affrontare una nuova avventura in Euroleague con una squadra del tutto rinnovata e con prospettive tutte da scoprire.

Debutto non facile per le scarpette rosse contro il Vitoria dell’ex Bourousis e di coach Perasovic, connazionale di Jasmin Repesa e allenatore della Croazia, quindi anche del milanese Krunoslav Simon, ai recenti Europei.

Appuntamento previsto per domani sera al Forum.

Queste le parole di Repesa nella conferenza di presentazione del match, estrapolate dal sito ufficiale dell’Olimpia:

Stiamo lavorando, in particolare per muovere di più la palla in attacco, migliorare quelle cose che in difesa non facciamo ancora bene. Abbiamo bisogno di tempo per stare insieme, Vitoria ha giocato qualche partita in più di noi tutti insieme, ha fatto bene al torneo di Mosca e ha asfaltato l’Estudiantes in campionato. Era avanti di 30 già nel primo tempo. Sono una buona squadra, rafforzata dall’innesto di Bourousis ma siamo determinati per vincere questa partita e cominciare bene in casa. Loro corrono molto e bene, se riusciamo a mettere a posto i rimbalzi come abbiamo fatto con Varese e non abbiamo fatto con Trento, se riusciamo a fermare il contropiede e la loro transizione allora saremo già un bel passo avanti”.

Per Robbie Hummel, due anni nella NBA, si tratta dell’esordio in Eurolega: “L’Eurolega è una competizione molto più fisica del campionato italiano, Vitoria è una squadra con una taglia fisica importante e quindi dovremo adeguarci ancora rispetto alle partite giocate contro Trento e Varese. Il mio obiettivo personale è avere un impatto su ogni singolo possesso, cercare di essere versatile e aiutare la squadra a vincere con un rimbalzo, un tiro, una buona difesa perché al momento dobbiamo lavorare molto e conoscerci meglio per capire cosa serva per vincere“.

 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy