FOTO/ Ad Avellino la premiazione del Coni delle eccellenze sportive irpine

FOTO/ Ad Avellino la premiazione del Coni delle eccellenze sportive irpine

Al Carcere Borbonico si è rinnovato l’appuntamento con gli atleti messisi in evidenza nel 2016

Commenta per primo!
Giuseppe Saviano
Giuseppe Saviano

L’eccellenza e lo sport irpino, un connubio diventato insostituibile e al tempo stesso una vetrina nazionale ed internazionale per Avellino e la sua provincia. Con questo spirito che questo pomeriggio presso il Carcere Borbonico di Avellino si è svolta la Cerimonia di consegna delle benemerenze sportive organizzata dal Coni Provinciale nella figura del Professor Giuseppe Saviano.

Ampio e variegato il numero delle discipline che sono salite sul palco della struttura di via Verdi. Parterre d’eccezione quello presente: dal Prefetto Carlo Sessa al Comandante del 232° Reggimento Raffaele Iovinoal Presidente dell’Unione degli Industriali Sabino Basso fino al Delegato dello Sport del comune capoluogo Giuseppe Giacobbe.

Matteo Autuori
Matteo Autuori

“Lo sport non è solo passione ma un percorso di vita perché un atleta può aspirare ad una vita migliore” è il messaggio alla platea di Matteo Autuori, vicepresidente regionale del massimo organismo sportivo italiano in rappresentanza del Senatore Cosimo Sibilia.

Uno dei volti noti della serata è stato Carmine Tommasone che ha rappresentato l’Irpinia della boxe alle recenti Olimpiadi di Rio de Janeiro. La kermesse delle premiazioni è seguita con Vadym Klymenchuk dell’Asd New Boxe Avellino per la convocazione nella Nazionale Italiana categoria 72 kg. La novità dell’edizione 2016, come aveva annunciato lo stesso Saviano nell’intervista rilasciata ieri sulle colonne della nostra testata, riguardava il coinvolgimento degli enti di promozione sportiva. E’ il caso del Uisp con Ludovica Capozzoli partecipante dal 2004 al 2014 alla scuola “Danza e Movimento” ad Avellino. Nel 2013 ha partecipato al concorso “Anima e corpo” arrivando 1° classificata nella categoria under 13. Nel 2014 ha superato l’audizione per entrare a far parte della scuola di ballo del prestigioso teatro Carlo Gesualdo di Napoli. Con la stessa scuola ha preso parte a diversi spettacoli in altre città della Campania. Lo stesso dicasi anche per l’Aics (Associazione Italiana Cultura Sportiva) con Graziella Romeo, insegnante attività motoria, aerobica, fitness, danza, animatrice, ginnastica correttiva, attività motoria per disabili e gestione impianti sportivi. Ad essere premiata dal Coni anche l’Msp (Movimento Sportivo Popolare) con Domenico Russo vincitore del titolo regionale di sciabola Msp Italia, categoria giovanissimi.

I ragazzi della Fipe
I ragazzi della Fipe

Nell’anno che va a chiudersi lo sport irpino ha raccolto numerose soddisfazioni in quella che è la diversità di tanti atleti accomunati dalla parola successo. L’elenco è fitto a testimonianza di una passione che porta tanti ragazzi a praticare sport. Un esempio è rappresentato coi ragazzi del karate diventati punti di riferimento a livello nazionale con Antonio De Stefano, Christian Ferrara, Vincenzo Acerbo, Sara e Francesco Campanella o Andrea Fasolino. L’eccellenza made in Irpinia coinvolge anche la stessa provincia: la partecipazione al campionato del mondo di pesca alla trota in torrente e V campionato del mondo per club della Fipsas da parte dell’Aspd Caloresi Artico Mirabella in rappresentanza della nostra nazione è un motivo d’orgoglio al pari della Fipe (Federazione Italiana Pesi) che ha fatto incetta di medaglie d’argento ai campionati italiani con Francesco Tedesco, Flavio Romolo, Raffaele Marmorale, Francesca Pio De Cristofaro, Lorenzo Burriello, Gemma Iorillo, Desiree Belpiero.

Il premio a Carmine Cerchia
Il premio a Carmine Cerchia

Nella cerimonia c’è stato spazio anche per gli sport di maggior seguito quotidiano col calciatore Carmine Cerchia, autore di una carriera che lo ha visto militare in club professionistici di Lega Pro, e con Francesco Tomei, cestista irpino militante nella giovanili della Scandone Avellino e in serie D nelle fila del Basket Club Irpinia. Premiate numerose altre discipline come il tennistavolo (Agostino Cirillo), il taekwondo (Grazia Moccia, Giuliano Iovini, Gaetano Zaccaria, Alessandro Guarino, Elena Matarazzo), la ginnastica ritmica (Claudia Settembrino), gli scacchi (col circolo Asd Circolo scacchistico di Montella) o il bowling (Sabatino, Di Grezia e Primo). L’evento ha voluto render omaggio anche le Benemerenze quali Gennaro Buonfiglio, Emilio Fotino, Francesco Fusco, Giampaolo Londra e Michele Sessa con la stella d’argento. A Lucio Lanzetta ed Errico Perillo la stella di bronzo mentre la Palma di bronzo al Merito Sportivo del Coni è andata ad Antonio di Rubbo. A Mel Donniacuo le medaglie di bronzo al valore atletico.

 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy