“Gli Ultras non dimenticano”, così la Sud ricorda Gabbo

“Gli Ultras non dimenticano”, così la Sud ricorda Gabbo

Commenta per primo!

L’undici novembre 2007 Gabriele Sandri, giovane tifoso laziale di ventisei anni, sta andando a sostenere la sua squadra del cuore di scena a Milano, quando ad un autogrill viene raggiunto da un colpo di pistola al collo. Inutile parlare di quei momenti, di quel colpo di follia esploso per una giustizia alternativa, di quel giorno in cui si spegne la vita di un ragazzo improvvisamente, seduto su un sedile di una Megane Scenic in viaggio verso San Siro, verso una partita di calcio. Ciqnue anni dopo il poliziotto che esplose quel colpo venne condannato per omicidio volontario. A otto anni da quell’omicidio volontario si ricorda Gabbo, tante le iniziative in ricordo di Gabriele e anche quest’anno da Avellino arriva un messaggio rivolto a lui: “Un anno è passato… ma la Sud non ti ha dimenticato. Gabbo Vive” 12235700_1045157368851779_325266339_o  

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy