I Due Principati ospitano il Trofeo Rugby a XV 2016

I Due Principati ospitano il Trofeo Rugby a XV 2016

Appuntamento di fine stagione al Parco Manganelli

Nella giornata di ieri, penultimi appuntamenti, sia per la XV edizione degli Sport Days 2016, che come ogni anno si sta svolgendo nel grande prato verde del Campo Coni di Avellino e per il Rugby Stage, un allenamento condotto dai tecnici Reyna ed Havenga, versante Partenope Napoli, per volere del Salerno Rugby che si sta tenendo al Vestuti di Salerno. Due soli gli appuntamenti questa settimana, anzichè i canonici tre,  nella struttura irpina di via Tagliamento, quelli di lunedì e di ieri pomeriggio, mercoledì causa il Meeting di Atletica Leggera, i piccoli rugbisti in erba avellinesi son stati costretti alla resa. Buona la partecipazione di giovanotti affascinati dal mondo della palla ovale, di volta in volta il numero degli interessati è in continua aumento, ragazzini dai sette ai tredici anni incuriositi dalla palla storta, seguono con attenzione ed interesse gli esercizi mostrati dei coach biancoverdi Caliano e Romeo. Lunedì 20 giugno, ultima seduta, dopodichè chiusa la kermesse, gli allenamenti riprenderanno al Parco Manganelli. Terzo e penultimo appuntamento anche per il Rugby Stage, organizzato dall’altro 50% della franchigia, anche ieri nel plesso salernitano di Piazza Casalbore, una quarantina di atleti di tutte le categorie, hanno seguito la lezione del tecnico argentino Marcos Reyna e del sudafricano Hain Havenga, basata sulla tecnica del passaggio e su quella del placcaggio. Venerdì 24 giugno l’ultimo steep, non si esclude che l’appassionante avvenimento non si possa ripetere alla ripresa della preparazione, fissata per gli inizi di settembre.

Prende forma, intanto, l’evento organizzato per festeggiare una serie di anniversari che cadranno in questo 2016, le prime quattordici candeline dell’Avellino Rugby, il terzo anno consecutivo di attività della franchigia irpino/salernitana, l’addio al rugby giocato di tre colonne dell’ovale irpino(Pericolo, Romeo e Bruno) e non meno importante il traguardo dei cinquant’anni raggiunti(26 giugno) dal Presidente Roca, promotore nel lontano 2002 di diffondere la disciplina della palla storta anche in Irpinia. L’happening, denominato ” Festa del Solstizio d’Estate” prenderà il via sabato 25 giugno, con raduno dei partecipanti previsto per le ore 16:00, naturalmente al Parco Manganelli di Avellino. Nel corso della kermesse, è previsto un mini torneo per le categorie Under 12 e 14, dove si fronteggeranno oltre alla folta pattuglia irpino/salernitana anche i boys dell’Istituto Comprensivo Sulmona Leone di Pomigliano d’Arco, guidati dall’ex tecnico dei lupi(triennio 2007-10) Luigi Rea e dalla Fortidudo Euritmica del Presidente Raimondo Zirilli. A seguire, quindi intorno alle 17:30, si disputerà la 1°edizione del Trofeo Rugby a XV 2016 dei Due Principati, trattasi di un triangolare dove oltre ai padroni di casa a cui si aggiungeranno ex atleti dell’Avellino Rugby fuori sede e qualche veterano che ha dovuto appendere le scarpette al fatidico chiodo, prenderanno parte anche la neonata società dell’Ariano Rugby unita con i Draghi Telese e da una rappresentanza dei Wolves Ospedaletto, guidata dal capitano Gaetano Russo, la terza squadra sarà ancora una new entry del rugby campano, costituitasi nel dicembre del 2015, intenzionata così come l’Ariano del resto, ad iscriversi al prossimo campionato di C2, parliamo della Zona Orientale Salerno, a cui potrebbero aggiungersi anche elementi della Pol. Sarnese. La formula del torneo, sarà all’italiana, le tre squadre si affronteranno in due tempi da quindici minuti, la prima classificata si aggiudicherà l’accattivante coppa. Dopo il torneo, consegna del Trofeo alla squadra vincitrice, meritata doccia, abbondante terzo tempo. Dalle 21:00 in poi, tutti i partecipanti potranno seguire i concerti dei gruppi: Unisco Kidd, La Batteria, Go! Zilla e Go Dugong, invitati dall’associazione culturale Mas Fest che nei giorni 24 e 25 divideranno parte dello spazio adiacente al plesso di Largo Santo Spirito con un bel po di rugbisti, giovani e meno, campani.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy