I Due Principati si aggiudicano il derby irpino della palla ovale

I Due Principati si aggiudicano il derby irpino della palla ovale

Il calendario le ha volute subito in campo ad affrontarsi nel derby irpino della palla ovale. In un pomeriggio di sole presso il campo di Parco Manganelli i rugbisti dei Due Principati e i Wolves Ospedaletto si sono dati battaglia. L’incontro è terminato a favore dei verde-granata con un il risultato finale di 43 a 0.

La maggiore esperienza del sodalizio irpino-salernitano ha fatto la differenza contro un’ottima prestazione degli uomini guidati da mister Zefilippo che hanno pagato alcune sbavature nella fase offensiva.

Al termine del match il direttore sportivo dei Due Principati, Maurizio Cascone, è perentorio: “La nostra squadra doveva vincere l’incontro e lo ha fatto. L’importante non è la vittoria di oggi in se ma il lavoro che si deve sviluppare prendendo spunto dalle valutazioni che ne scaturiscono da questa prestazione. Il 43 a 0 c’è tutto, anzi forse ci va anche stretto per il volume di gioco creato da una squadra ancora poco rodata, dato che abbiamo messo insieme giocatori di quattro società diverse. Un gruppo che bisogna amalgamare il più possibile e al di la della soddisfazione dei cinque punti presi, c’è la consapevolezza che bisogna fare ancora molto. Dobbiamo essere consapevoli di dover puntare ai posti alti della classifica e allo stesso tempo di fare un lavoro che punti alla crescita del giocatore dal punto di vista tecnico, tattico e di mentalità. Solo cosi potremmo puntare ad un livello più alto, alla promozione e dei posti in classifica adeguati al livello della squadra. Per fare tutto questo ci vorrà molto lavoro che siamo pronti ad affrontare al meglio“.

Anche mister Flavio Zefilippo analizza la sconfitta per il Wolves Ospedaletto: “Il Gap c’era perchè affrontavamo ragazzi che hanno fatto la serie C e sicuramente hanno più esperienza. C’è però da dire che noi ne stiamo aquisendo sempre di più e il divario rispetto al passato tra le due squadre si è ridotto. Ci è mancato sicuramente compattezza anche perchè in campo ci sono molti elementi nuovi. Nel complesso valuto buona la fase difensiva ma ho visto una partita troppo nervosa che ha condizionato tutta la squadra a cui si è aggiunto un infortunio dopo cinque minuti. Tutto questo non ci ha consentito di giocare ai nostri livelli migliori e non mi sono piaciuti alcuni errori come il non aprire sulla trequarti. C’è sempre bisogno di lavorare e miglioreremo sicuramente quello che è mancato oggi in campo per non commettere gli stessi errori nel prosieguo del campionato“.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy