Interregionali d’Abruzzo – Tredici medaglie per l’Accademia D’Alessandro”

Interregionali d’Abruzzo – Tredici medaglie per l’Accademia D’Alessandro”

Commenta per primo!

Sabato 12 e Domenica 13 Novembre,  sono andati in scena i campionati interregionali d’Abruzzo.  Per la giornata di Sabato, sono scesi in gara gli atleti delle categorie Esordienti A ed Esordienti B. Per queste due categorie la gara era divisa tra cinture bianche/gialle, verdi/blu e rosse/nere sia maschili che femminili.
Tanti giovanissimi atleti presenti hanno offerto grande  un spettacolo tecnico.  Molte le società presenti da tutto il territorio Tricolore.  L’A.S.D. Accademia del Taekwondo guidata dal Maestro D’Alessandro,  si è presentata in gara con 6 atleti divisi in differenti categorie di peso e di cinture.
Il primo a scendere in campo è stato il piccolo Gabriel Valentino. Gabriel alla sua primissima esperienza non riesce ad agguantare nessun metallo ma esce comunque a testa alta effettuando un’ottima prestazione.  Da qui si passa a Gabriele Tramontozzi il quale mette in campo una tecnica davvero di ottimo livello. Gabriele supera il primo incontro con il punteggio di 16 a 3! Dopo una breve pausa è di nuovo pronto sul campo per la semifinale.  Gabriele non riesce a superare l’incontro che potrebbe consentirgli la finale ma, come già detto la sua resta una gara dì buon livello. A seguire è la volta do Nikolas Guarnieri che accede sul campo di gara leggermente sottotono.  La sua prestazione difatti non basta per consentirgli la conquista oltre la medaglia d Bronzo. L’altro atleta maschile del gruppo in gara è stato Pirone Filippo.  Accede alla finale alquanto motivato e dopo un incontro che lo vedeva in svantaggio riesce a recuperare il Gap fino ad arrivare all’extra round. Purtroppo arriva prima il punto della vittoria del suo avversario e Filippo esce dal campo con l’Argento al collo. Da qui passiamo al Taekwondo in rosa con Giorgia Casaburi categoria gialle -37 Kg. La sua prestazione non è di livello alto.  La giovane atleta non riesce da entrare subito in gara.  Cerca alla fine il recupero sulla sua avversaria ma ormai è tardi,  lasciamo ancora il campo con una medaglia,  stavolta ancora di Bronzo.

L’ultima atleta della compagine per le gare del Sabato è Alessia Pilunni,  categoria -27Kg cinture verdi /blu.
Alessia affronta subito l’a su avversaria a testa alta,  vuole a tutti i costi portare alla casa la medaglia d’oro.  Inizia l’incontro e subito mette a segno colpi da 3 punti.  Dopo poco  Alessia esce dal quadrato con un punteggio netto,  12 a 0, KO tecnico!
Da qui passiamo alla giornata di gare della Domenica.  Il primo a scendere sul campo per la categoria Cadetti A cinture nere -45Kg, è Pietro Pilunni.  La sua tabella  di gara prevede incontri alquanto difficili. Pietro è ben concentrato e non si lascia minimamente intimorire dai suoi avverarsi.  Incontro dopo incontro incalza una serie di tecniche che non lasciano spazio ai suoi competitori.  Alla fine tre incontri di alto livello lo portano al gradino più alto del podio,  Oro per lui!. Dopo Pietro si passa a Koreba Veronica,  costretta al cambio di categoria, in quanto la -37 lg risultava essere priva di atlete.  Veronica affronta comunque le avversarie più grandi con carattere e determinazione.  Esce dal campo a testa alta,  nell’incontro valevole per la finale, Bronzo per lei.

New entry e subito gradino più alto del podio per Giada Del Sordo.  Approccio alla gara leggermente sottotono per lei ma, all’improvviso Giada decide il cambio marcia e riesce a superare la usa avversaria.  Per l’Accademia del Taekwondo a questo punto sono già 6 medaglie conquistate. Erasmo Santelia è il dominatore della -65Kg. Il giovanissimo atlete non lascia praticamente nessuna possibilità ai suoi oppositori.  Sfodera tecnica e tenacia da vendere.  Anche per lui la domenica è d’Oro.

A questo punto si passa subito agli atleti della categoria Juniores.
In campo in due veterani Capone Christian ed Erminio Pilunni. Inizia Capone per la categoria -59Kg. Il suo primo match parte alla grande,  stravince e passa il turno  che lo vede in semifinale. Da qui in poi una serie di errori arbitrali fanno si che Capone lasci il campo con la medaglia di bronzo al collo.

Un risultato alquanto deludente,  gara compromessa grazie ad un arbitraggio decisamente non all’altezza dell’incontro.
L’ultimo sella compagnie a scendere in campo è stato Erminio Pilunni,  categoria +78Kg Juniores.  Erminio inizia benissimo.  Batte il suo primo avversario alla grande,  stravince anche la semifinale per poi accedere alla finale con un piccolo infortunio al piede destro.  Erminio comunque è determinato al massimo,  vuole la medaglia d’oro.  Colpa del suo infortunio, parte sottotono ma poi recupera.  Al terzo round commette un piccolo errore ché gli costa l’incontro.  Argento per lui meritatissimo con una prestazione di alto livello. Terminano gli incontri e l’Accademia del Maestro D’Alessandro porta a casa un bottino di tutto rispetto. Adesso all’orizzonte ci sono altre gare di livello interregionale per poi proseguire verso due tornei di livello internazionale, di cui uno in Germania ed uno in Austria.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy