Lakovic complica i piani di mercato della Sidigas

Lakovic complica i piani di mercato della Sidigas

Si profila un lungo braccio di ferro tra la Sidigas Avellino e Jaka Lakovic in merito al futuro contrattuale del playmaker sloveno,vincolato da un altro anno di accordo con la società irpina. Quest’ultima, da quanto si apprende, sembra intenzionata a voler chiedere al cestista di Lubiana una riduzione del proprio ingaggio, che come noto si aggira intorno ai cinquecentomila euro. Una volontà che viene stoppata sul nascere dal rappresentante italiano di Lakovic, Marco Valenza: “Il mio assistito ha un accordo ben definito con la Scandone che lega Jaka ai biancoverdi anche per la prossima stagione – spiega – Da parte nostra c’è la volontà di rispettare fino all’ultimo giorno l’accordo sottoscritto la scorsa estate con la società biancoverde”. Il rappresentante dell’agenzia 3menmanagement precisa di non aver ricevuto fino a questo momento nessuna dall’Irpinia. “Quest’ipotesi di una rivisitazione del contratto di Jaka ancora non ci è stata sottoposta”. Dall’entourage dell’ex Panathinaikos la porta non sembra esser totalmente chiusa: “Quando avremo un incontro coi rappresentanti della Sidigas valuteremo se ci saranno le basi per venirci eventualmente incontro. Adesso – conclude è tutto fermo.” Altro cestista al centro delle attenzioni nelle ultime settimane è Daniele Cavaliero: “Credo che per il futuro di Cavaliero bisognerà attendere il 30 giugno, giorno in cui scadrà l’opzione di uscita dal contratto e verrà presa definitivamente una decisione”.Un D-day, quindi, in cui i tifosi della palla a spicchi potranno conoscere il destino di uno dei protagonisti dell’annata chiusasi da poco più di un mese. Chi non calcherà più i legni del PaladelMauro (salvo da avversario) è Nikola Dragovic. L’ex Ucla non rientra nei piani tecno-tattici di coach Vitucci. Probabile che venga preso un giocatore dalle caratteristiche simili. I nomi di Sakota e Polonara potrebbero ritornare di gran moda col primo che sembra in vantaggio sul secondo che sembra destinato a restare alla Cimberio Varese del neocoach Gianmarco Pozzecco. Destinato a cambiare aria è il capitano Valerio Spinelli che, con Lakovic, condivide sia il ruolo in campo che il procuratore: “L’interesse di Napoli per Valerio è noto da tempo – conferma Valenza – Trattandosi di una piazza importante non posso escludere che un suo ritorno all’ombra del Vesuvio possa materializzarsi. Bisognerà attendere nelle prossime settimane”. Una fase del mercato in cui la Sidigas avrà maggiormente chiara la panoramica del mercato.

Fonte: Corriere dell’Irpinia 17-06-2014

 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy