Legabasket: campionato al giro di boa, è volata per l’ottavo posto

Legabasket: campionato al giro di boa, è volata per l’ottavo posto

Volatone per l’ultimo posto disponibile per la Final Eight di Coppa Italia. L’anticipo di stasera fra Milano e Sassari apre l’ultima giornata del girone d’andata che designerà il quadro degli accoppiamenti per l’appuntamento in programma dal 19 al 21 febbraio al Forum di Assago. In quattro si contendono l’ultimo biglietto: Brindisi, Cantù, Caserta e Avellino. L’Enel, due sconfitte nelle ultime tre uscite del 2015, ospita al PalaPentassuglia Cremona e con un successo blinderebbe l’ottavo posto. Ma la Vanoli, reduce dai ko con Varese e Milano, intende cominciare il 2016 col piede giusto nonostante l’assenza di Gaspardo e il dubbio Cusin, influenzato. Tiferanno per il quintetto di coach Pancotto le altre tre aspiranti all’ottavo posto, tutte a due lunghezze da Brindisi. Statisticamente quella che è messa peggio è Cantù, in svantaggio negli scontri diretti con la formazione pugliese ma vittoriosa sia su Caserta che su Avellino. L’Acqua Vitasnella sarà di scena al PalaWhirpool, contro una Varese che ha vinto solo una delle ultime sei gare, e per coach Bazarevich sarà anche l’occasione di vedere a che punto è la sua nuova creatura dopo il debutto vincente contro Pesaro. Trasferta più complicata per la Pasta Reggia, che comincerà il suo 2016 da Trento, che davanti al proprio pubblico ha vinto le ultime 7 gare disputate. Coach Dell’Agnello deve riunciare a Siva (al suo posto Adegboye), Buscaglia spera invece nel recupero di Sutton: le condizioni del primo dito della mano sinistra dell’ex Santa Cruz Warriors sono infatti migliorate notevolmente nel corso della settimana. In corsa per la Final Eight anche Avellino, che al PalaDelMauro riceve Venezia. Gli innesti nell’ultimo mese di Ragland e Green finora non hanno dato ancora gli effetti sperati e contro una Reyer molto positiva nelle ultime gare del 2015 servirà una grande gara. Il programma della 15esima giornata si aprirà però col gustoso antipasto di mezzogiorno della Unipol Arena, il derby fra Bologna e Reggio Emilia. La Virtus si presenterà con qualche punto interrogativo visto che i vari Oxilia, Fontecchio, Odom, Vitali e Pittman non sono al meglio, la Grissin Bon – capolista in compagnia di Milano – ha vinto sei delle ultime sette partite e si è ulteriormente rafforzata con l’ingaggio del centro serbo Golubovic che però sarà a disposizione da mercoledì, per la gara di Eurocup con Trento. Al PalaCarrara, Pistoia ospita una Capo d’Orlando fresca di cambio in panchina, con Di Carlo che farà così il suo debutto dopo aver preso il posto dell’esonerato Griccioli. A chiudere lunedì l’ultimo turno del girone d’andata la sfida salvezza fra Pesaro e Torino. La Manital ha chiuso il 2015 tornando al successo a spese di Bologna ma la Consultinvest, prima del crollo contro Cantù, aveva infilato tre vittorie di fila (compresa quella su Milano) ed è da lì che vuole ripartire.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy