Legabasket: il 2016 si inaugura con un anticipo di lusso al Forum

Legabasket: il 2016 si inaugura con un anticipo di lusso al Forum

Il basket di serie A inizia domani il nuovo anno con un anticipo di grande prestigio tra Milano e Sassari. Domani al Mediolanum Forum si affronteranno due squadre che negli ultimi anni hanno rappresentato un classico del basket italiano. Basti ricordare la memorabile gara 7 della semifinale scudetto della scorsa stagione. Rispetto ad allora ci sono allenatori e roster diversi, ma la rivalità resta quella di sempre, con la volontà da parte di entrambe di chiudere nel migliore dei modi il girone d’andata e inaugurare al meglio il nuovo anno. Una sfida che mette in palio la vetta della classifica per i sardi mentre per i padroni di casa costituisce una prova del nove. “Speriamo di poter recuperare almeno un giocatore rispetto alle ultime partite perchè in pratica siamo in emergenza da oltre un mese” le parole di Repesa. Di sicuro affrontiamo una squadra che sta crescendo, come si è visto nelle ultime due partite. Milano-Sassari è una delle rivalità emergenti in Italia ed emotivamente vale come un derby: per questo vorrei un Mediolanum Forum strapieno e vorrei dare ai nostri tifosi una grande soddisfazione, che meritano. Per riuscirci, a dispetto delle oggettive difficoltà, dovremo dare tutto con attenzione per 40 minuti, soprattutto in difesa, a rimbalzo, nel correre in contropiede o nel tornare indietro contro la loro transizione”. Coach Marco Calvani, da parte sua, si dice pronto con la sua squadra ad affrontare questa trasferta. “Milano rappresenta la storia del basket italiano, per noi è motivo di orgoglio poter competere con l’eccellenza della pallacanestro nostrana ed europea, perchè resta un top club nonostante l’eliminazione dall’Eurolega. L’Olimpia è una squadra dal potenziale spaventoso, noi ci presentiamo alla sfida carichi dopo i due successi interni contro due squadre al vertice come Reggio Emilia e Pistoia, siamo pronti a confrontarci con un’altra squadra di eccellenza. Abbiamo ottime motivazioni per fare bene e gli stimoli sono tanti. Il mio compito è quello di alleggerire la pressione in vista del match: ho grande fiducia nel gruppo ed è ben ricambiata dai ragazzi”. Il tecnico romano non può esimersi dal proiettarsi verso l’anno appena cominciato: “l’augurio per il 2016 è di trovare i migliori risultati possibili, per farlo noi daremo il nostro massimo poi sarà il campo a dare le risposte”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy