Legabasket: le curiosità statistiche della 26° giornata

Legabasket: le curiosità statistiche della 26° giornata

Settima doppia doppia consecutiva (e 12° stagionale) per il brindisino James Mays (15 punti + 10 assist), che sale al comando di questa graduatoria in attesa del posticipo di questa sera che vedrà impegnato Anosike (Sidgas), attualmente a quota 11.

19 i punti di Carleton Scott (Pasta Reggia), al suo career high italiano (il record precedente era di 18 punti, stabilito nella prima giornata di quest’anno contro Roma).

Tre career high in Serie A per Toto Forray contro la Consultinvest, 15 punti, 4/5 da 3 e 21 di valutazione.

7 gli assist di Toni Mitchell contro Pesaro, record personale in Serie A per l’ala Dolomiti Energia e seconda miglior prestazione per un giocatore di Trento (il primato è di Jamarr Sanders, 8 assist alla 19° giornata contro Brindisi).

25 gli assist Umana contro i 15 dell’EA7 Emporio Armani e sorpasso Reyer nella graduatoria di squadra. 18.04 la media stagionale di Venezia, la più alta in Serie A/A1 dal 1987/88 (Milano è seconda con 17.88, Reggio Emilia quarta assoluta con 16.31)

+23 il parziale a favore dell’Umana nel terzo quarto contro Cantù (34-11), record Reyer per un singolo quarto in Serie A/A1. Il primato precedente di Venezia risaliva al 2012/13 (+21 nel terzo quarto contro Montegranaro, parziale 40-19)

12 le partite Upea chiuse con uno scarto tra 1 e 5 punti (bilancio 4-8); per la sesta volta la Pasta Reggia perde con 4 punti di scarto.

4 stoppate in soli 13 minuti giocati per il reggiano Vitalis Chikoko; meglio di lui in Serie A/A1 (dal 1987/88) solo Gerben Van Dorpe (Cordivari Roseto) che il 28/12/2000 in Cordivari-Lineltex Imola 94-89 chiuse con 4 stoppate giocando appena 9 minuti. Ex aequo con Chikoko (4 stoppate in 13 minuti), il compagno di squadra Riccardo Cervi (Reggio Emilia 2013/14), Ben Eze (Siena 2012/13) ed Hervè Tourè (Avellino 2005/06). Con 4 stoppate a testa Chikoko, Lawal, Mays, Mazzola sono i top della 26° giornata.

29 la valutazione di Christian Eyenga, al suo career high personale e top della 26° giornata (in attesa del posticipo Avellino-Pistoia). Netta la differenza tra le sue statistiche interne ed esterne: quelle più significative sono i punti (15.9 casa, 8.1 fuori), la percentuale tiri liberi (71.4% casa con 30/42, 35.7% fuori con 5/14) e la valutazione (15.6 contro 7.3). Notevole anche la crescita nel girone di ritorno, giocando sostanzialmente gli stessi minuti: da 8.1 punti a 15.2, dal 41.7% al 51.9% nel totale tiri, da 7.2 a 14.9 nella valutazione, dal 37.5% al 66.7% nei tiri liberi passando da 1 libero tentato di media a 4.3.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy