Legabasket, le curiosità statistiche della 28° giornata

Legabasket, le curiosità statistiche della 28° giornata

150 le presenze in Serie A per Yahkouba Diawara con 1951 punti realizzati (58 gare e 846 punti con Varese). 22 punti per Stanley Okoye, al suo high in Italia; per lui primati personali anche nei minuti giocati (36), tiri da 2 realizzati e tentati (9/14), totale tiri realizzati e tentati (10/16), assist (3), valutazione (30).

8 gli assist di David Moss contro Bologna, career high in Serie A: il suo primato personale precedente (7) resisteva da 6 anni esatti, fu infatti realizzato il 26 aprile 2009 in Banca Tercas Teramo-Premiata Montegranaro 86-83.

11 i rimbalzi di Alessandro Gentile contro la Granarolo, career high in Serie A: solo un’altra volta il capitano Olimpia era andato in doppia cifra in questa statistica, conquistando 10 rimbalzi il 24/3/2014 in Sutor Montegranaro-EA7 76-88.

Testa a testa Venezia-Milano nella graduatoria statistica degli assist: 504 per l’Umana, 498 per l’EA7 Emporio Armani. Stone (5.9 di media) e Ragland (5.6) i leader delle due squadre.

La media Reyer (18.0) è record assoluto nella regular season A/A1.

12 i giocatori in doppia cifra in Pasta Reggia-Banco di Sardegna, record stagionale (11 il precedente primato, che risaliva alla 4° giornata: Vanoli-Upea 76-78).

20 le volte in cui una squadra ha segnato 100 o più punti in questa stagione: 5 Milano (247 complessive in Serie A), 3 Sassari e Cantù, 2 Trento e Varese, 1 Reggio Emilia, Bologna, Avellino, Brindisi, Cremona.

+21.2 la differenza media punti di Milano nelle gare casalinghe: è la settima migliore nella storia della regular season A/A1. Il record appartiene a Siena 2007/08, che chiuse con un bilancio casalingo 17-0 e +24.9.

Sono invece sin qui 24 le squadre ad aver chiuso imbattute la regular season A/A1 dal 1974/75 ad oggi: 4 volte Cantù e Varese, 3 Milano (4 se batterà Pistoia all’ultima giornata), 3 Siena, Treviso, Virtus e Fortitudo Bologna, 1 Pall.Milano.

Nella 28° giornata, 4 le squadre oltre il 50% sia da 2 che da 3 punti: EA7 Emporio Armani Milano, Umana Venezia, Giorgio Tesi Group Pistoia, Pasta Reggia Caserta. Solo 15 le formazioni 2014/15 ad avere realizzato questa statistica: 5 volte Milano, 2 Reggio Emilia, 1 Bologna, Brindisi, Caserta, Cantù, Pistoia, Roma, Varese, Venezia.  Avellino, Reggio Emilia e Sassari le squadre che hanno subito più volte (3) l’accoppiata tiri 2 punti – tiri 3 punti oltre il 50%.

52.2% complessivo da 3 punti (24/46) in EA7 Emporio Armani-Granarolo, seconda miglior percentuale stagionale. Il primato per una gara 2014/15 rimane di EA7 Emporio Armani-Grissin Bon, 52.9% (27/51). Anche la valutazione totale di squadra dell’Olimpia contro la Granarolo (150) si inserisce al secondo posto stagionale, dopo il 164 fatto registrare dai campioni d’Italia contro Reggio Emilia.

C.J. Williams ha stabilito il record societario nei tiri liberi per un giocatore di Pistoia con 9/9 (e, prima del posticipo Brindisi-Avellino, è top scorer di giornata ex aequo con Ragland).

4/5 da 3 punti per Valerio Amoroso, alla sua miglior prestazione in Serie A (aveva fatto 3/4 il 25/1/2009 in Carife Ferrara-Banca Tercas Teramo 91-88).

Nel successo di Caserta contro Sassari spiccano le statistiche di tiro di Michele Vitali (5/5 da 2, 1/3 da 3) e Michele Antonutti (4/5 da 2, 3/4), che conferma la tradizione casalinga vincente contro Sassari (bilancio 5-0).

Per la Pasta Reggia da segnalare anche le 150 presenze di Andrea Michelori in maglia Juvecaserta.

La vittoria di Trento su Roma riporta la Dolomiti Energia al quarto posto in classifica (la squadra esordiente in Serie A aveva già occupato quella posizione alla 10° e alla 11° giornata), sospinta dalla partita pressoche’ perfetta di Marco Spanghero (3/3 da 2, 3/3 da 3, 5/6 ai liberi), che stabilisce i suoi record personali di punti (20), valutazione (23), falli subiti (5).

Bisogna risalire al 1999/00 per trovare una situazione simile per una squadra proveniente dalla A2: la Scavolini Pesaro chiuse la regular season al quarto posto (bilancio 18-12) per poi venire eliminata negli ottavi di finale da Milano (13°).

La neopromossa col miglior piazzamento finale nei campionati con la formula playoff rimane la Glaxo Verona 1993/94, quarta nella regular season e quarta anche nella classifica finale, eliminata in semifinale dalla Buckler Bologna che poi vinse il titolo.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy