Legabasket/ 12° giornata: Vitucci parte col piede giusto, sorpresa Bologna

Legabasket/ 12° giornata: Vitucci parte col piede giusto, sorpresa Bologna

 Una poltrona per tre. La dodicesima giornata di andata della Serie A ‘scremà il gruppo delle capofila, con Trento e Pistoia che perdono la leadership, rimasta invece a Milano, Cremona e Reggio Emilia. L’EA7 Emporio Armani Milano non fallisce l’appuntamento con il posticipo televisivo e, al Forum, regola per 77-72 l’Enel Brindisi, che può consolarsi solo per i 15 punti di Banks, mentre il più prolifico è il biancorosso Simon, a segno con 19. Ottava affermazione di fila della Vanoli, che al PalaRadi si impone per 64-58 su una tenace Sidigas Avellino con 13 puti di Cusin e 12 di MgGee (14 di Nunnally tra gli irpini). Ha meno problemi la Grissin Bon, che mette al tappeto l’altra campana, la Pasta Reggia Caserta, per 87-62 sfruttando le ‘mani caldè di Aradori e Della Valle, a referto rispettivamente con 16 e 15 punti. Cade, alla Unipol Arena, la Giorgio Tesi Group Pistoia, superata per 76-72 dalla Obiettivo Lavoro Bologna, capace di colmare il gap con l’avversario grazie all’orgoglio e ai 17 punti di Fells, incoronato Mvp della serata. Cantù si aggiudica l’anticipo di mezzogiorno superando Trento 87-77. Al termine di una settimana che ha visto l’Acqua Vitasnella cambiare allenatore (esonerato Corbani e ingaggiato il russo Bazarevich) e presidente (si è dimessa Anna Cremascoli), ecco il ritorno al successo dopo il ko con Cremona. Alla Maaporo Arena protagonisti Hasbrouck (21 punti) e Johnson (18 punti); per la Dolomiti Energia, che vede interrompersi una striscia di tre vittorie consecutive, 15 punti di Wright e 11 di Pascolo. Successo all’overtime anche per l’altro coach subentrato in settimana, Vitucci, subentrato a Bechi e subito a segno: la Manital Torino fa sua la sfida con i campioni d’Italia del Banco di Sardegna Sassari per 86-83 in virtù di una prodezza, al suono della sirena, dell’ex Dyson. Alla fine, per i piemontesi, 21 punti di Miller (26 di Logan per i biancoblu). Umana Reyer Venezia travolgente contro la Openjobmetis Varese: i lagunari vincono al Talercio per 84-58 con 21 punti di uno scatenato Peric. Battuta d’arresto casalinga, infine, per la Betaland Capo d’Orlando, che si illude ma poi esce sconfitta per 72-69 dalla Consultinvest Pesaro, trascinata dai 28 punti di un immarcabile Daye.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy