L’egosimo di Trotta, gli errori dei singoli. C’è da lavorare mister!

L’egosimo di Trotta, gli errori dei singoli. C’è da lavorare mister!

Commenta per primo!

Dopo soli cinque giornate dall’inizio del campionato, l’Avellino è piombato già in crisi. Crisi non di gioco, ma di risultati perché a conti fatti le prestazioni sono state quasi tutte al di là della sufficienza. I tre ko in tre trasferte la dicono tutta. Quelle di Salerno, Cagliari e Bari sono state sconfitte pesanti, vuoi perché ottenute contro compagini rivali, vuoi perché ottenute contro gli “ex”.

Mister Tesser avrà molto da lavorare, eppure l’ex trainer di Novara e Ternana lavora da oltre due mesi con la rosa che ha a disposizione, allora mister dov’è il problema? Quali sono le cause di queste sconfitte? Sfortuna, imprecisione, mancanza di cinismo, certo, siamo d’accordo ma non solo. Alcuni calciatori arrivati dal mercato hanno iniziato nel peggiore dei modi questo inizio di campionato, lo stesso Trotta sembra che vuole spaccare il mondo da solo e non serve i compagni mettendoli in condizione di battere a rete concludendo da ogni posizione, anche le più improbabile. Sabato arriverà il Vicenza di Marino che nella passata stagione violò il “Partenio-Lombardi” grazie alla gemma di Cocco. Non ci saranno alterntive, conta solo vincere per scacciare i fantasmi, qualche scetticismo e qualche critica.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy