L’intervista/ Spinelli saluta Avellino: “Quattro anni fantastici”

L’intervista/ Spinelli saluta Avellino: “Quattro anni fantastici”

Dopo Kaloyan Ivanov la Sidigas Avellino saluta un altro campione che ha scritto pagine importanti della recente storia biancoverde. Il playmaker puteolano ha firmato nella serata di ieri un accordo per la prossima stagione con l’Expert Napoli del neocoach Marco Calvani.

Spinelli dopo un lungo tour per la Campania si ritorna a casa?

“Si, ho scelto Napoli perché è la mia città e c’è la mia famiglia. Come tutti ben sanno ad Avellino bisogna fare delle scelte nei tempi giusti. Da un lato sono felicissimo di ritornare a Napoli ma dall’altro mi dispiace molto perché lascio una squadra ed una tifoseria a cui ero particolarmente legato. Ho ricevuto numerose chiamate da persone che mi hanno contattato appena hanno saputo della mia scelta di andar via. E’ una vittoria dal punto di vista personale. Con la società ho avuto modo di parlare soltanto col Direttore Generale Nevola che mi ha telefonato spiegandomi come la volontà della società fosse quella di uscire dal contratto. Non ho potuto aspettare i tempi di Avellino, avendo ricevuto offerte da diversi club tra cui quella dell’Expert a cui non ho saputo rinunciare. Ci sono dei tempi da rispettare e dovendo dare una risposta al club partenopeo è per questo motivo che l’ho data stamattina (ieri ndr)”.

Si è sentito un pò amareggiato che qualcuno della società non si è fatto sentire essendo stato il capitano per quattro anni?

“Con la società ho avuto sempre un ottimo rapporto sebbene non ci sia stata una chiamata dai piani alti. Conserverò, come detto, dei legami cordiali sia con la dirigenza che coi tifosi che si sono comportati bene nei miei riguardi. Non nascondo che nell’ipotesi in cui fosse arrivata una proposta l’avrei presa in seria considerazione ma i tempi lunghi della società biancoverde mi hanno spinto ad intraprendere questa nuova strada. Porterò nel mio cuore un fantastico ricordo di questi quattro e lunghi anni vissuti qui”.

 La sua esperienza in Irpina è stato caratterizzato da un rapporto particolare con gli Original Fans?

“Quando ho preso la decisione di andar via, ho immediatamente inviato un messaggio a Marco Mallardo per ringraziarli del supporto che non hanno fatto mai mancare in tutto questo tempo e stando sempre dalla nostra parte. Con la curva all’inizio non è stata facile (scherza ndr) perché mi vedevano come un napoletano venuto ad Avellino e coi ranghi di capitano della squadra. Si sono rivelate delle persone speciali e intelligenti. Mi auguro che la loro passione per la Scandone possa contagiare tutte le persone che vivono la pallacanestro ad Avellino,”.

Qual è il momento più bello vissuto con la canotta della Scandone?

“Quando abbiamo battuto Milano in occasione delle Final Eight. Ricordo che eravamo in soli sette giocatori e siamo riusciti nell’impresa di ribaltare il pronostico e metter in secondo piano le difficoltà economiche regalando uno dei momenti più belli vissuti con la canotta biancoverde.”

Il periodo più difficile invece?

“Il momento più difficile è coinciso con l’ultimo mese relativo alla gestione di coach Giorgio Valli poiché andavamo malissimo in termini di risultati ed eravamo ultimi in classifica. E’ stato un periodo davvero arduo da superare. Ricordo, inoltre, quando perdemmo in casa il derby contro la Juve Caserta con Tucci in panchina. Eravamo in vantaggio di venti punti salvo poi terminare con una sconfitta. A fine gara piangevo in panchina tanto che il dottore Corbo venne da me a parlarmi per provare a tirarmi su col morale dicendomi di non preoccuparmi perché ci saremmo riscattati al più presto”.

Come compagni di reparto ha avuto Marques Green e Jaka Lakovic.

“Ho un ottimo ricordo di entrambi. Sono dei campioni che tanto bene hanno fatto ad Avellino. Faccio un in bocca a Jaka per la prossima stagione”.

Il futuro si chiama Napoli.

“Confido in un’annata positiva con tante persone giovani che vogliono far bene”.

Fonte: “Il Corriere dell’Irpinia” 20-06-2014

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy