Moore: «Caserta ti trascinerò ai playoff»

Moore: «Caserta ti trascinerò ai playoff»

Ronald Moore (foto juvecaserta.it)
Ronald Moore (foto juvecaserta.it)

Un passato da miglior assist man ai tempi del College e un amore mai nascosto nel prendersi l’ultimo tiro in una gara punto a punto. Si è presentato così alla piazza di Caserta l’ultimo acquisto di mercato, Ronald Moore: «Sono contento di essere qui. Mi trovo già bene con i miei compagni, mi hanno accolto al meglio». L’Italia è una nazione che ha già avuto modo di conoscere nella scorsa estate in tour con la sua ex squadra, il Cherkasy, team militante nella serie A ucraina: «Ho già giocato alcune partite estive in Italia tra Firenze e Roma. È qui che ho capito di dover potenziare il mio fisico. Sono consapevole che quella italiana è una grande opportunità».  Confermare la sua fama di assist-man e trascinare la Pasta Reggia ai playoff i suoi due obiettivi: «Sono molto  più felice quando gli altri innalzano il livello del loro gioco. La mia dote migliore è quella di passare bene la palla. Mi auguro che il mio innesto possa dare una mano a raggiungere i playoff,  l’unico obiettivo che mi pongo». Moore è originario di Philadelphia, la città che ha dato i natali a tanti cestisti (tra cui la stella dei Los Angeles Lakers Kobe Bryant), uno di quali ha lasciato il segno all’ombra della Reggia, il regista Sean Colson: «Lo conosco, siamo della stessa città, ma non sapevo avesse giocato qui a Caserta». Una coincidenza che fa ben sperare i tifosi bianconeri.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy