Nasce “Sport in Comune”, Talento (Coni): “Fondamentale la sinergia tra enti locali e chi pratica le discipline sportive”

Nasce “Sport in Comune”, Talento (Coni): “Fondamentale la sinergia tra enti locali e chi pratica le discipline sportive”

Si tratta della I edizione sperimentale di questa manifestazione a carattere promozionale

Commenta per primo!

E’ stato presentato questo pomeriggio presso l’Itis “Dorso” di Avellino il nuovo progetto ideato dal Comitato Regionale CONI “Sport….in Comune”. Si tratta della 1° Edizione sperimentale di questa manifestazione a carattere promozionale che pone al centro dell’attenzione il binomio attività motoria nei vari comuni della regione Campania con l’obiettivo di valorizzare i due aspetti nel segno di una costante sinergia. A dare il proprio contributo organizzativo i Delegati Provinciali, ed in collaborazione con l’ANCI, il CIP, le FSN, le DSA e gli EPS.

La manifestazione è rivolta ai nati negli anni 2005, 2006, e 2007, nati o residenti in un Comune della Regione Campania tesserati o non per una FSN/DSA/EPS. Le discipline sportive sono suddivise in due categorie: promo/agonistiche e dimostrative. Sono state individuate anche per le caratterizzazioni tecniche e di impianti, numero dodici discipline sportive per le attività promo agonistiche Atletica (Fidal), Bocce (Fib) Calcio (Figc), Ciclismo (Fci), Ginnastica ritmica (Fgi) Judo (Filjkam), Nuoto (Fin), Pallacanestro (Fip), Pallavolo (Fipav), Pattinaggio (Fihp), Scacchi (Fsi), e Tennistavolo (Fitet). “Abbiamo raccolto tante criticità nel settore sportivo da cui è nato questo progetto, dalla scarsa programmazione alla carenza degli impianti sportivi. – sottolinea il membro della Giunta Nazionale del Coni Nello Talento intervenuto al tavolo insieme a Matteo Autuori (Vicepresidente Coni Campania), al Delegato Provinciale del Coni Giuseppe Saviano coadiuvato dal professor Cuomo e da Giuseppe Vitale del Comitato Paralimpico – Vogliamo provare a risolvere questi problemi perché la regione Campania deve reagire a queste difficoltà. Basta con le lamentele perché è arrivato il tempo di rimboccarsi le maniche. Dovrà essere la festa dei giovani.”

Tutte le discipline sportive, escluse quelle sopra indicate, vengono definite “dimostrative” e potranno accompagnare le fasi provinciali e regionali con attività di prove pratiche finalizzate alla promozione della disciplina sportiva. La manifestazione si articola in due fasi: quella provinciale, da disputarsi entro il 15 maggio 2017 mentre la fase regionale tra il 17 e 18 giugno 2017. Non ci saranno sforzi economici per gli enti comunali aggiunge Talento: “Non chiediamo sforzi economici ai Comuni ma soltanto di essere elemento che possa richiamare quanti più partecipanti a questo progetto. Qui deve essere valorizzato il concetto di squadra.”

Le sedi di svolgimento delle fasi provinciali e regionale saranno oggetto di specifico bando tra i comuni partecipanti interessati alla organizzazione di dette fasi. “E’ un progetto la cui origine è da ricercarsi nella città di Salerno partorito nel 2012. – spiega Autuori – La tenacia dell’amico Talento ha permesso che tale idea potesse estendersi sul piano regionale. Non nascondo l’ambizione che c’è alle spalle: confidiamo nella collaborazione dei Comuni affinché i numeri possano essere triplicati.”

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy