Pasta Reggia Caserta – Sidigas Avellino, è un derby dal sapore playoff

Pasta Reggia Caserta – Sidigas Avellino, è un derby dal sapore playoff

lakovic in palleggioLa passione e il desiderio di Caserta di voler regalare una serata ricca di emozioni ai propri tifosi contro la razionalità di Avellino che scenderà in campo alla ricerca delle proprie sicurezze e di un risultato che darebbe maggior concretezza all’obiettivo playoff. Pasta Reggia Caserta – Sidigas Avellino, in programma domani sera alle ore 20:30 (diretta Raisport 1)  è il clou del mondo della pallacanestro campana, sempre più alle prese con le difficoltà economiche che investono tanti club nelle serie minori. Entrambe le squadre giungono a quest’appuntamento reduci da due sconfitte. I bianconeri sono reduci dallo stop  sul campo dell’Acea Roma (82-79). Un risultato che fa salire a tre le sconfitte lontano dalle mura amiche nel girone di ritorno e che si oppone all’ottimo trend al PalaMaggiò  in cui gli uomini di Lele Molin hanno superato rispettivamente nei recenti due  appuntamenti la Vuelle Pesaro e la più quotata Grisin Bon Reggio Emilia.  Ad uscir indenni dal catino di Castel Morrone sono state soltanto l’Emporio Armani Milano, l’Enel Brindisi, il Banco di Sardegna Sassari, l’Acea  Roma. Una sfida nella sfida per la Sidigas che in passato ha dettato legge sul parquet dei vicini rivali per ben nove volte rispetto alle quattro affermazioni della Juve. Non ultima la vittoria del 21 aprile 2013 quando la Scandone trascinata da un Lakovic versione Eurolega guida la truppa irpina al successo per 75-85. A spalleggiare il playmaker di Lubiana nella sua raffica di triple il bulgaro Kaloyan Ivanov (20 punti e 12 rimbalzi) e un Taquan Dean che spinge nella ripresa i biancoverdi a recuperare un gap di sette lunghezze con cui si chiude l’intervallo. Rispetto a quella serata, il regista ex Barcellona sarà l’unico presente nella contesa, in attesa di notizie relative al rientro di Ivanov, volato in Bulgaria per il lutto familiare che lo ha colpito martedì. Una grana in più per coach Vitucci che ha indicato nella gestione dei ritmi la carta che la sua squadra dovrà giocarsi al meglio. Di fronte ci sarà una Pasta Reggia che vuole confermare il suo momento positivo dinanzi al proprio pubblico e vendicare la sconfitta della gara d’andata (76-70). Un match in cui la formazione del presidente Iavazzi ha dimostrato di poter mettere in seria difficoltà il club irpino con l’atletismo e l’intensità (vero marchio di fabbrica) nell’arco dei quaranta minuti di gara. Ed è qui che la Scandone con la coppia Lakovic – Spinelli, a detta del suo allenatore, dovrà far prevalere tutta la sua esperienza contro un avversario che farà debuttare il nuovo arrivo,

Jeff Brooks
Jeff Brooks

Ronald Moore, playmaker meno accentratore nel gioco rispetto al predecessore Hannah e più incline a metter in partita i suoi compagni di squadra. L’indiziato principale potrebbe esser l’ala Jeff Brooks, la cui duttilità e atletismo lontano e vicino al canestro obbligherà Jarvis Hayes agli straordinari in difesa. Molin, presentando il match, ha posto l’accento sul gioco sotto canestro dove chi riuscirà a prevalere avrà maggiori chance di portare a casa la contesa. Da questo punto di vista la Sidigas sembra avere qualche cartuccia in più dalla sua parte (nel caso in cui Ivanov giocasse). L’esperto Michelori e lo statunitense Easley, tuttavia, sono pronti a vender cara la pelle in una partita che vale tanto sotto l’aspetto emotivo che per la classifica che vede Avellino ottava a quota 20 punti seguita proprio dalla Pasta Reggia a sole due lunghezze di distanza. Dopo la ferita con Cantù, Il lupo vuole ritornare a mordere. Caserta è avvisata.

 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy