Prima Categoria – Il Centro Storico si arrende nel derby

Prima Categoria – Il Centro Storico si arrende nel derby

Niente da fare per il Centro Storico che esce sconfitto dal derby, nonché big match dell’Epifania con la Galluccese. Squalificati Sessa e D’Argenzio, in campo anche gli acciaccati Evangelista e Bolognese. Per il resto, solito undici per mister De Luca, se si esclude Aquino preferito a Cipolletti sulla fascia destra della difesa. Il Centro Storico parte subito male subendo la grinta della Galluccese che dopo cinque minuti vanno già vicinissimi al vantaggio, negato a Guerriero C. solo dal palo. Altri due minuti e da un angolo Pennetti ci prova di testa, la palla va di poco a lato del palo. E’ un assalto della Galluccese che infatti al 9’ trova il vantaggio: apertura sulla destra per Cecere che la mette forte in mezzo per l’accorrente Cunzo che trova un destro a volo che sul primo palo non lascia scampo all’incolpevole Evangelista. Il Centro Storico prova una timida reazione con De Luca che prima ci prova su punizione (centrale), poi dalla distanza (a lato) e poi al 22’ andando vicinissimo stavolta al pareggio con un colpo di testa sul secondo palo che fa la barba al palo. Al 29’pt, però, arriva una punizione da ottima posizione per l’esperto Fabio Cesa che infatti con un sinistro perfetto a scavalcare la barriera mette la palla lì dove Evangelista non può proprio arrivare: è il 2-0. La squadra di De Luca non c’è e la sua reazione non va oltre ad una punizione di Bolognese al 38’pt. Neanche un minuto e la Galluccese va vicina al tris con Cucciniello G. che dalla distanza fa partire un destro che si stampa sul palo. Duplice fischio, si va negli spogliatoi, dai quali poi escono gli stessi ventidue. La prima occasione della ripresa è un tiro a botta sicura di Cunzo respinto dalla difesa al 5’. Poi iniziano i cambi e il ritmo si abbassa, con la Galluccese che difende bene i due gol di vantaggio anche perché il Centro Storico non punge, nemmeno nella ripresa che infatti scorre via tra giocatori fermi per infortunio e avanzate di Calienno non raccolte da Cunzo. Solo al 18’st la bordata di Guerriero C. sul primo palo che Evangelista chiude in angolo. Al 42’st un lampo di Guerriero G. fa venire un brivido alla Galluccese: la sua bordata viene deviata sulla traversa e per poco la gara non si riapre. Infatti non basta nemmeno il largo recupero al Centro Storico che subisce la seconda sconfitta in campionato, scalando così due posizioni in classifica. Obiettivo: ripartire subito, già dalla gara casalinga, difficile, con lo Spartak Eclano.

GALLUCCESE 2

CENTRO STORICO AV 0

GALLUCCESE: D’Arienzo; Tufano, Pennetti, Cesa, De Nunzio; Cecere (35’st Iandoli), Cucciniello G., Cucciniello R., Nunziante (16’st Calienno); Guerriero C. (28’st Fiordellisi), Cunzo.  A disp.: Iandiorio, Storti, Buonanno, Cannaviello.  All.: Giannasca

CENTRO STORICO AVELLINO: Evangelista; Aquino, Cirino (4’st Cipolletti), Alessandrino, Andrita; Alato (5’st Casanova), Parente, Bolognese, De Luca R.; Criscitiello (22’st Di Cairano), Guerriero G.  A disp.: Romanelli, Picone, Russo, Di Nuzzo.  All.: De Luca S.

Arbitro: Francesco Falco di Nola

Marcatori: 9’pt Cunzo, 29’pt Cesa.

Ammoniti: Cecere, Cucciniello R. e Nunziante (G), Cipolletti e Criscitiello (C.S.).

Note: si è giocato alle 14:30 al “Roca” di San Tommaso, Avellino.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy