Prima Categoria – L’Hispanika passa a tempo scaduto sul campo del Sirignano

Prima Categoria – L’Hispanika passa a tempo scaduto sul campo del Sirignano

Commenta per primo!

Sirignano: Monteforte G., Corbisiero, Napolitano, Prestieri, Fortunato, D’Andrea, Lippiello, Fusco (20’ st Crisci), Borzillo (25’ st Colucci F.), Carbone, Panico (30’ st Arianna). A disposizione: Monteforte A., Sgambati, Toto, Del Mastro. Allenatore: Accetta – Caliendo

Hispanika: Giliberti M. I, Luciano (10’ st Giaquinto), De Stefano A., Giliberti M. II, Grimaldi, Milito, De Stefano L. (20’ st Brescia), Lettieri, Crispino, Parmigiano, Oliva (15’ st Maffei). A disposizione: Di Maio, Ferrara, Gallucci, Cucciniello. Allenatore: Petrone

Arbitro: Roselli di Avellino

Rete: 49’ st Rosiello su rig.

Espulsi: Napolitano S. e Prestieri (S) al 49’ st per proteste. 

Hispanika si decide solo al quarto minuto di recupero. Una gara ben giocata da entrambi le formazioni dove il pareggio sembrava il risultato più giusto. Prima del triplice fischio finale la gara si accende in tutti i sensi. Un contatto al limite della regolarità tra il difensore Napolitano e l’attaccante Crispino viene sanzionato, tra le infinite polemiche della formazione di casa, con un calcio di rigore. Dagli undici metri si presenta Parmigiano. Gabriele Monteforte è impeccabile, sceglie il lato giusto, ed intuisce la traiettoria del pallone. In casa Sirignano si esulta, ma il direttore di gara rimette il fischietto in bocca per riconvalidare la massima punizione per l’Hispanika. A suo avviso alcuni calciatori del Sirignano avrebbero varcato la linea di delimitazione dell’area prima dell’esecuzione del calciatore della formazione ospite. Proteste vibranti, cartellini gialli e rossi, e nuovo calcio di rigore. Questa volta Gabriele Monteforte non ripete il miracolo su Parmigiano e il Sirignano deve cedere immeritatamente, tra polemiche feroci e vibranti, la posta in palio. Nei novanta minuti di gioco la formazione blucerchiata gioca a viso aperto contro quella solofrana. Il match è bello da vedere con occasioni da un lato e dall’altro. Il Sirignano vuole vincere e crea di più; gli ospiti danno la sensazione di accontentarsi anche del pareggio privilegiando possesso palla ed affidandosi a sortite offensive manovrate. All’ultimo minuto di recupero la svolta. La sconfitta del Sirignano farà molto discutere.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy