“Ripartiremo dai giovani e con la voglia di riscattarci”

“Ripartiremo dai giovani e con la voglia di riscattarci”

Lanzetta (Cus Avellino) parla della stagione appena trascorsa ed indica quale sarà il progetto del club biancoverde

Dopo una brutta stagione del Cus Avellino che ha portato alla retrocessione della squadra dalla serie C1 alla serie C2 abbiamo deciso di incontrare il presidente Emilio Carlos Lanzetta per porgli qualche quesito sulla stagione passata e quella che verrà. Il massimo dirigente biancoverde da ormai diversi anni è riuscito a portare il ‘futsal’ nella terra Irpina guadagnando numerosi risultati positivi; partendo dalla serie D e arrivando fino alla serie C1.   Lanzetta, inoltre, riesce ogni anno a creare una buona squadra unendo uomini d’esperienza a ragazzi giovani così da creare un equilibrio invidiabile.

Presidente Lanzetta che idea si è fatta su questa annata ?

“E’ stata una stagione piena di delusioni sul piano dei rapporti con e tra gli addetti ai lavori, serietà troppo altalenante da parte dei giovani fino ad arrivare agli over, molti anzi troppi errori arbitrali ed infine una gestione finanziaria scorretta da parte del comitato regionale.”

Quali saranno i cambiamenti e gli obbiettivi per la prossima stagione ?

“Sicuramente non ripetere gli errori della passata stagione partendo dalla scelta degli uomini così da poter disputare un campionato tranquillo che sia o di C1 o di C2 pensando sempre alla valorizzazione dei giovani che saranno il nostro futuro.”

Sappiamo che un’ altra squadra irpina farà parte del campionato di C2 , parliamo della Sandro Abate Five Soccer , si prospetta un bel derby e quindi un bello scontro, lei come la pensa?

“Sarà un bello spot per il calcio a 5 nella nostra città ma allo stesso tempo penso che sia un peccato non avere nessuna squadra irpina in serie C1.”

Ed invece sulle altre società non irpine ?

“Credo che altrove si spenda troppo per disputare queste categorie. Molte squadre vincono i campionati e poi non si iscrivono alla categoria superiore quindi consiglio di accettarsi prima della serietà di una squadra e di indagarle.”

Alla fine cosa non ha funzionato in questa stagione ?

“Oltre ai problemi elencati posso dire che la rosa allestita è risultata debole , principalmente è stato un problema mentale visto che la categoria C1 si vince con impegno, testa e volontà.”

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy