Rugby Avellino – Due Principati da urlo, piegata nel derby il Napoli-Afragola

Rugby Avellino – Due Principati da urlo, piegata nel derby il Napoli-Afragola

Cascone: “Bene così ma abbiamo ancora da migliorare”

Vince e convince, il Rugby Due Principati, che all’esordio stagionale nella propria tana ha ragione di un combattivo Rugby Napoli – Afragola, battendolo con un secco 22-0, frutto di quattro mete realizzate(solo una trasformata) che gli permette di conquistare anche il punto aggiuntivo di bonus, facendoli salire al terzo posto in classifica (9 punti), con una gara da recuperare, a pari punti con il Rugby Vesuvio, ad un punto dall’Acli Campobasso e a due dal IV Circolo Benevento. Non è stato facile sbarazzarsi dei cadetti della franchigia napoletana, che con un inizio arrembante ha sorpreso i Principi, il quale hanno avuto il merito di aspettare che finisse la sfuriata degli ospiti, per poi iniziare a produrre il proprio gioco, verso la metà del primo tempo, mostrando, così come nella precedente partita contro il IV Circolo, le non poche potenzialità a disposizione. La solidità difensiva è diventato oramai un punto di forza, solo sette i punti subiti in due partite, la compattezza della mischia, continua a mostrare progressi, la spensieratezza e la concretezza della linea dei 3/4 continua a mietere vittime, non a caso le quattro mete ed almeno un’altra dozzina di pericoli, sono arrivate dalle loro travolgenti azioni, orchestrate dal sapiente Leo, gestite dal propositivo Maglio e finalizzate dal golden-boy Marino (non nuovo a queste prodezze) e dall’ala- baby D’Arminio, entrambi autori di una doppietta.

Nella  analisi del dopogara, il direttore tecnico della franchigia irpino-salernitana, Maurizio Cascone continua a predicare calma e pazienza, pur elogiando l’operato dei suoi boys: “Le vittorie sono sempre il rimedio di tutti i mali, oggi abbiamo vinto, quindi mi complimento con i ragazzi, ma dobbiamo ancora migliorare, ad esempio non mi è piaciuto l’approccio dei miei alla gara, abbiamo regalato la prima parte del primo tempo al Rugby Napoli/Afragola, che poteva costarci caro, se lo facessimo con compagini più attrezzate, di sicuro non sarà poi facile, averne ragione. Siamo una squadra giovane, forse la più in verde età del torneo, con soli un ’84 ed un ’85 in rosa, abbiamo una media di 22 anni e mezzo, per questo, molto probabilmente, anche oggi, così come domenica ci sono stati alcuni cali di concentrazione, e ancora tanti falli nei raggruppamenti, che non devono più ripetersi, siamo coscienti di avere in mano un discreto potenziale, appena riusciremo ad evitare taluni atteggiamenti, sono convinto che potremo giocarcela fino alla fine con tutte le formazioni del girone – ha poi continuato ricordando i prossimi impegni, complimentandosi con i due 98 che hanno esordito nella categoria Seniores – Godiamoci la vittoria, per adesso, ma dobbiamo pensare già al prossimo turno, giocheremo con il fanalino di coda del campionato, ancora in casa, la Partenope Napoli cadetta, avendo lavorato a lungo con loro, conosco il valore dei ragazzi, hanno tutte le carte in regola per rialzarsi, son partiti male, ma non sarà di certo un impegno da prendere sotto gamba. Concludo con un plauso ai due freschi diciottenni che hanno esordito, mi riferisco a Vittorio Feo ed Emilio Musella, incoraggiante il loro debutto, sicuramente nel corso della stagione torneranno utili alla causa”.

QUI LA PHOTOGALLERY DEL MATCH

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy