Rugby – I Due Principati non si fermano più: espugnata Campobasso

Rugby – I Due Principati non si fermano più: espugnata Campobasso

Settimo sigillo per i ragazzi di Cascone

Commenta per primo!

Continuano a mietere vittime i ragazzi del Rugby Due Principati. Anche la Polisportiva Acli Campobasso cade sotto i colpi della franchigia irpino-salernitana, che li vede collezionare la settima vittoria consecutiva in altrettanti incontri. 5-19è  il risultato finale all’Antistadio Acli di Campobasso.

Come si evince dal punteggio  i lupi del Molise hanno venduto cara la pelle, pur uscendo sconfitti, non han concesso l’ulteriore punto di bonus al sodalizio del presidente Sbozza il quale è riuscito a segnare solo tre mete (due nel primo, una nel secondo tempo) con due conversioni, mentre ne han subito una sola a metà della ripresa. I verde -granata hanno disputato una gara dai due volti, cinici e spietati nella prima frazione di gioco, quando hanno trovato le due mete (Zizza e Della Rocca). I locali si son beccati un rosso, per una scorrettezza ai danni di Sellitto; l’uomo in più lasciava presagire un secondo tempo, in cui i Principi potevano condurre le danze in perfetta armonia, invece, tutto ad un tratto si sono afflosciati, rinunciando in pratica a giocare, subendo il ritmo tambureggiante che i padroni di casa hanno dettato, tanto da produrre la meta che poteva mettere in discussione l’incontro.

Solo nel finale grazie ad un intercetto di Napoli, la contesa si è chiusa, e gli ospiti han potuto tirare un sospiro di sollievo ed iniziare i festeggiammenti per la settima prodezza consecutiva del torneo. Trentuno ora i punti in classifica per la truppa di Cascone, sette in più del Rugby Vesuvio che vince contro la Partenope (61-19). La formazione partenopea deve recuperare una gara (12 febbraio contro i Lions Nato) e 11 in più del IV Circolo Benevento, uscito sconfitto dal match del Viscardi contro la Sarnese(20-12), che li agguanta in classifica.

Al termine della gara, nella consueta analisi, il direttore tecnico Maurizio Cascone, ha così commentato la prestazione dei suoi : “Sapevamo che non sarebbe stato facile, il Campobasso rispetto allo scorso anno, aveva mostrato sin’ora di avere qualcosa in più, confermandosi una compagine arcigna e coraggiosa, che anche con un uomo in meno, è riuscita a metterci in difficoltà. Noi, del resto, avevamo assenze importanti, sia in mischia che nella 3/4, e qualche acciaccato che pur in non perfette condizioni fisiche abbiamo dovuto schierare. Siamo stati bravi nella prima mezz’ora, poi c’è stata questa involuzione sia nel gioco che nella trasmissione dell’ovale, che i ragazzi non mi hanno saputo ancora spiegare, alla ripresa degli allenamenti, ritorneremo sicuramente sull’argomento – ha poi continuato, esortando la sua giovane tribù a non mollare, ricordando l’ultimo appuntamento dell’anno – Domenica ci aspetta l’ultimo turno casalingo, prima della pausa per le festività natalizie, ospiteremo i Wolves, per la parte irpina della franchigia, sarà un derby a tutti gli effetti, che sicuramente vorrano vivere da protagonisti, devo ricordare a tutto il gruppo, che fino ad ora son stati bravi a vincere tutti gli incontri, ma se casomai, volessimo mantenerci su questa stessa lunghezza d’onda, si deve fare di più, impegnandosi a presenziare a tutti gli allenamenti e mantenendo alta la concentrazione, alla ripresa poi(15 gennaio), ci sarà la trasferta contro il Vesuvio, potrebbe essere una tappa decisiva per il prosieguo del torneo”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy