Sacripanti bacchetta la Sidigas: “Troppi errori al tiro, le palle perse ci hanno penalizzato”

Sacripanti bacchetta la Sidigas: “Troppi errori al tiro, le palle perse ci hanno penalizzato”

«Abbiamo giocato una partita molto solida per quaranta minuti, abbiamo difeso bene e siamo riusciti ad arginare Cremona. E’ stata una partita molto spigolosa e dura. La differenza l’hanno fatta le nostre palle perse del terzo, quelle che ci avrebbero consentito di scappare. Nell’ultimo quarto, poi, non siamo riusciti a produrre quanto avremmo dovuto. Mi dà particolarmente fastidio non essere riusciti a crearci il modo di tirare. Cremona fa giocare male l’avversario, noi ci siamo comportati bene salvo poi sciupare tutto. Siamo stati anche poco intelligenti perché avremmo potuto procurarci qualche tiro libero». La analizza così coach Sacripanti la sconfitta a Cremona della Sidigas Avellino al termine di una gara «mi sarei aspettato una partita con meno errori, invece ce ne sono stati troppi. Abbiamo chiuso in vantaggio sia il primo che il secondo quarto però ero un po’ preoccupato alla sosta perché avremmo dovuto segnare di più. Oggettivamente non siamo stati bravi nel gioco perimetrale e questo ci ha penalizzato». Su Ragland dice: «E’ abbastanza indietro. Deve ancora prendere passo e fiducia nelle sue conclusioni. Lo aspettiamo e piano piano cercheremo di averlo al cento per cento». Il ko tiene aperta ancora qualche chance di centrare le Final Eight: «Con questa sconfitta siamo un po’ indietro. Questa battuta d’arresto è per noi molto negativa. Ci proveremo fino alla fine ad entrare anche se, a questo punto, l’obiettivo principale resta quello di migliorare il gioco».

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy