Sacripanti amareggiato: “Prevale la rabbia per il risultato, ma orgoglioso della squadra”

Sacripanti amareggiato: “Prevale la rabbia per il risultato, ma orgoglioso della squadra”

Commenta per primo!

Amareggiato per il risultato finale, ma soddisfatto per come la squadra ha interpretato un match perso solo sul filo di lana. Coach Sacripanti commenta così la sconfitta contro il Banco di Sardegna Sassari:

“In questo momento prevale la rabbia, il rammarico, il dispiacere per aver lasciato lì due punti…al di là di questo sentimento sono orgoglioso di come la mia squadra ha lottato per stare in partita, recuperare, lottando su ogni azione difensiva e offensiva…siamo partiti male, poi abbiamo messo più pressione sulla palla e non abbiamo concesso più rimbalzi in attacco…credo che abbiamo fatto un’ottima pallacanestro…abbiamo preso alcuni tiri ben costruiti e non li abbiamo messi dentro…alla fine contano gli episodi…se non avessimo sbagliato gli unici due tiri liberi staremmo parlando di tutt’altro…ci abbiamo creduto, mi è piaciuto molto l’atteggiamento…la zona mista ha fermato l’irruenza di Sassari nel tirare nei primi secondi della partita…partita ben giocata e forse anche meritata alla fine…ma anche questo è il basket…il pubblico ci ha aiutato tantissimo, fa piacere uscire tra gli applausi, ma il rammarico è tanto…l’unico appunto che posso fare alla squadra è non aver servito Buva con continuità negli ultimi 6/7 minuti…ma con Varnado non era facile…”.

Sul tecnico fischiato alla panchina e sulla conduzione di gara degli arbitri: “Meglio che non penso agli arbitri…il tecnico è un mio errore anche se poi è costato un punto soltanto…dovevamo essere noi più bravi…preferisco non commentare gli arbitri”.

Sacripanti annuncia poi uno stop presumibilmente lungo per Pini, che sarà valutato dallo staff medico per risolvere i suoi fastidiosi problemi alla schiena.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy