Sacripanti: “Gara decisa tra secondo e terzo periodo con soluzioni affrettate”

Sacripanti: “Gara decisa tra secondo e terzo periodo con soluzioni affrettate”

“Mi sembra giusto fare i complimenti a Pistoia che ha giocato una partita di grande energia. La nostra partita è stata decisa in maniera negativa tra il secondo e terzo quarto quando abbiamo sbagliato troppi tiri e perso tanti palloni. Dispiace perché la difesa è stata decente.” – Queste le parole a fine gara di coach Pino Sacripanti che aggiunge: “Sono abbastanza contento dell’approccio e per come abbiamo reagito quando eravamo sotto fino ad arrivare al pareggio. E’ chiaro che qualche scelta sbagliata, qualche tiro non entrato ha fatto la differenza dando la vittoria a Pistoia. Abbiamo difeso bene cercando di non far correre l’avversario, abbiamo sofferto parecchio nei rimbalzi e in alcuni sprazzi della gara abbiamo sofferto l’aggressività.”

Uno dei temi del match è stato il poco atletismo di Avellino sotto le plance: “Abbiamo sbagliato soprattutto a concederne troppi. Leunen ha giocato una gran partita e Cervi ci ha dato stabilità. Buva e Pini avrebbero potuto dare qualcosa in più. La nostra è un’atleticità ben precisa ma continuando a lavorare sulla tecnica e sulla tattica, utilizzando meglio i taglia fuori, potremmo sopperire a questa carenza. con una rotazione di 4 lunghi non è mai facile entrare e uscire.”

Taurean Green è stata un’aggiunta importante ma non decisiva per le sorti del match: “Con lui abbiamo una marcia maggiore e su di lui c’è stata una marcatura asfissiante. Se devo trovare una scusante, posso dire che, alla lunga, ha patito lo stop della settimana scorsa. E’ calato e lui per noi è molto importante.”

Gli sbagli del terzo periodo: “Ci sono stati errori stupidi, tiri forzati e qualche scelta sbagliata. Abbiamo avuto un leggero calo dovuto anche al merito di Pistoia che ha giocato con tanta intensità spinta da un palazzo incredibile. Sono arrabbiato per non aver preso i due punti ma penso di aver messo qualche caposaldo nella squadra ed aver stabilito qualche gerarchia.”

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy