Serie B – Il TAR respinge ricorso della Ternana, niente risarcimento per mancato ripescaggio

Serie B – Il TAR respinge ricorso della Ternana, niente risarcimento per mancato ripescaggio

di Redazione Sport Avellino

Il TAR del Lazio ha dichiarato improcedibile il ricorso della Ternana riguardante per il mancato ripescaggio in Serie B per le vicende che hanno investito la il campionato cadetto. Adesso per il club umbro non resta che presentar ricorso al Consiglio di Stato, come sottolineato dal’avvocato Mario Rosario Spasiano: “Leggerò con attenzione le motivazioni perché questa sezione del Tar ci aveva dato ragione in sede cautelare ad ottobre. Vedremo”.

Il Tribunale Amministrativo, infatti, ha respintola richiesta per il risarcimento danni, la Ternana aveva chiesto 18 milioni di euro, con la seguente motivazione ” dichiara improcedibili il ricorso principale ed i motivi aggiunti con riferimento alla domanda di annullamento degli atti impugnati; respinge la domanda di risarcimento del danno”.
Il club umbro “aveva chiesto l’annullamento, previa sospensione dell’efficacia, della decisione del Tribunale Federale Nazionale – Sezione Disciplinare Figc pubblicata sul C.U. n. 22/Tfn-Sezione Disciplinare del 1 ottobre 2018 comunicata in pari data nel domicilio eletto nel procedimento disciplinare; per l’effetto delle delibere assunte dal Commissario Straordinario della Figc pubblicate sul C.U. n. 47 del 13 agosto 2018, sul C.U. n. 48 del 13 agosto 2018 e sul C.U. n. 49 del 13 agosto 2018, del calendario relativo al campionato di Serie B 2018/2019 pubblicato dalla Lega Nazionale Professionisti Serie B con il C.U. N. 10 del 14 agosto 2018 nella parte in cui non dispone modalità per la sua integrazione con le tre squadre da ripescare per il completamento dell’organico a 22 squadre, dei C.U. n. 100/L dell’11 settembre 2018 e n. 101/L dell’11 settembre 2018 nella parte in cui inseriscono tra le società in organico del campionato di Serie C nella stagione 2018/20198 la Ternana Calcio S.p.A. di ogni ulteriore atto presupposto, annesso, connesso, collegato e conseguenti ai predetti atti e delibere compreso il provvedimento assunto dalla Lega Nazionale Professionisti Serie B datato 31 luglio 2018 prot. n. 53 comunicato in pari data con il quale la predetta Lega B si è rifiutata di emettere le certificazioni di sua competenza previste dal C.U. n. 18 Commissario Straordinario del 18 luglio 2018 mai annullato e rimasto sine die in vigore; per quanto riguarda i motivi aggiunti presentati il 19 febbraio 2019: annullamento della decisione del Tribunale Federale Nazionale – Sezione Disciplinare Figc. pubblicata sul C.U. n. 22/Tfn-Sezione Disciplinare del 1 ottobre 2018 comunicata in pari data nel domicilio eletto nel procedimento disciplinare e per l’effetto delle delibere assunte dal Commissario Straordinario della Figc pubblicate sul C.U. n. 47 del 13 agosto 2018, sul C.U. n. 48 del 13 agosto 2018 e sul C.U. n. 49 del 13 agosto 2018 non recanti la sottoscrizione del Segretario della Figc, del calendario relativo al campionato di Serie B 2018/2019 pubblicato dalla Lega Nazionale Professionisti Serie B con il C.U. n. 10 del 14 agosto 2018 nella parte in cui non dispone modalità per la sua integrazione con le tre squadre da ripescare per il completamento dell’organico a 22 squadre, dei C.U. n. 100/L dell’11 settembre 2018 e n. 101/L dell’11 settembre 2018 nella parte in cui inserisce tra le società in organico del campionato di Serie C nella stagione 2018/20198 la Ternana Calcio S.p.a. nonché di ogni ulteriore atto presupposto, annesso, connesso, collegato e conseguente ai predetti atti e delibere, compreso il provvedimento assunto dalla Lega Nazionale Professionisti Serie B nella persona del presidente Mauro Balata datato 31 luglio 2018, prot. n. 53, comunicato in pari data, con il quale la predetta Lega B si è rifiutata di emettere le certificazioni di sua competenza previste dal C.U. n. 18 Commissario Straordinario del 18 luglio 2018 mai annullato e rimasto sine die in vigore, e per la condanna al risarcimento dei danni patrimoniali e non patrimoniali subiti e subendi dalla Ternana Calcio 1925 S.p.a”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy