Serie D, Cab Solofra: a Santa Maria a Vico servirà tutt’altro atteggiamento

Serie D, Cab Solofra: a Santa Maria a Vico servirà tutt’altro atteggiamento

La sconfitta in gara 1 di semifinale playoff per 55-58 é stato qualcosa di inatteso per il Cab Solofra e i tanti tifosi accorsi lo scorso sabato al palasport di via Santa Lucia per sostenere Esposito e compagni contro Santa Maria a Vico. I casertani di coach Ciaravolo hanno costretto i conciato a dover alzare bandiera bianca per la prima volta in questo campionato sul parquet amico. I soli 55 punti realizzati costituiscono il minimo iscritto a referto dalla compagine del presidente Pisano che questa sera riprende gli allenamenti in vista di gara due  prevista per sabato 2 maggio con palla a due alle ore 18:30 all’istituto Bachelet. A prescindere dalla bravura e dai meriti degli avversari, tra sei giorni i gialloblu dovranno assumere tutt’altro atteggiamento al momento di entrare  sul parquet. La scarsa concentrazione in alcune fasi salienti del match sono costate care al pari di tanti errori che non hanno premiato i numerosi buoni tiri costruiti. L’infortunio al ginocchio  nel secondo quarto di Napodano e il digiuno di canestri nei cinque minuti inizialin del primo quarto hanno condannato il Cab prima ad una gara di rincorsa salvo poi sciupare un vantaggio di sei punti nelle battute conclusive. Adesso c’é da rimboccarsi le maniche e riequilibrare una serie. Impresa difficile ma non impossibile per il gruppo di coach Luca Iannaccone.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy