Sidigas, a Masnago la tradizione non sorride

Sidigas, a Masnago la tradizione non sorride

La Sidigas Avellino si appresta a chiudere domenica il suo 15° campionato in massima serie. L’intento di coach Frates e del roster biancoverde è chiudere la stagione a quota ventiquattro punti in classifica, raggiungendo di fatti la Openjobmetis Varese, ultima avversaria del torneo.

Il parquet di Masnago che ospita la truppa allenata da coach Attilio Caja ha registrato sin qui sei affermazioni degli irpini contro le sette dei padroni di casa.

La serie positiva della Scandone è iniziata nel primo anno di serie A quando l’allora Air si impose per 87-92 guidata dai cinquanta punti della coppia Erdmann -Nolan che ebbe la meglio su uno scatenato Gianmarco Pozzecco (all’epoca playmaker dei prealpini) che iscrisse a referto ben 42 punti.

La striscia positiva proseguì anche l’anno successivo quando  i 22 punti di Jamal Robinson ne consentirono al team di Dalmonte di imporsi nuovamente nell’impianto varesino.

Quattro sono state le sconfitte rimediate nelle quattro stagioni successive dal lupo: nel 2002-2003 arrivò un ko al fotofinish con la Metis che si impone per 94-93 su Avellino spinta dai 25 di Vanterpool.  Risultato amaro anche nelle annate 2003-2004, 2005 -2006 e 2006-2007 con l’unica eccezione del secondo anno della gestione Markovski in cui l’Air superò la Castigroup per 87-91 spinta dai 17 punti e 14 rimbalzi di Damon Williams.

Tradizione favorevoli nei seguenti tre scontri diretti. I 20 punti con 6 assist e 6 rimbalzi di Marques Green regalarono la quinta vittoria stagione dell’Air di Boniciolli il 18 novembre 2007. Bottino pieno anche nei tornei 2009-2010 e 2010-2011. In quest’ultimo caso si ricordano i 23 punti con 16 rimbalzi e 49 di valutazione del futuro Mvp della serie A, Omar Thomas.

Zero punti è il bottino delle ultime tre trasferte a Masnago con la Sidigas che in un solo è riuscita a limare il passivo sotto la doppia cifra: il 91-83 del 6 ottobre 2012 contro l’allora Cimberio dei vari Vitucci, Bizzozi e di debuttante Adrian Banks che firmò il cartellino con 14 punti. Domenica la guardia di Memphis sarà uno dei due grandi ex della sfida.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy