Sidigas, ad Avellino una Dolomiti Energia in salute

Sidigas, ad Avellino una Dolomiti Energia in salute

Commenta per primo!

Altro avversario di livello quello che la Sidigas affronterà tra le mura amiche domenica alle 18.15 sul parquet del PalaDelMauro.

Una Dolomiti Energia Trento in salute, reduce da tre vittorie consecutive: in regular season con il blitz a Brindisi, in Eurocup, rispettivamente in Germania contro l’Oldenburg e a domicilio contro i francesi del Nanterre.

Il team del sapiente duo Buscaglia-Trainotti ha confermato cinque elementi della passata stagione, sui quali ha innestato un tris d’assi statunitense di tutto rispetto e alcuni elementi di esperienza e solidità per il campionato italiano come Peppe Poeta e l’ex di turno Luca Lechthaler.

Un mix di gioventù, atletismo e conoscenza del gioco, caratteristiche con le quali la società trentina si è guadagnato e continua a guadagnarsi il rispetto nel panorama cestistico italiano ed europeo.

La coppia in cabina di regia formata da Poeta e Forray garantisce fosforo e capacità di mettere in ritmo i compagni, oltre la consapevolezza di prendersi responsabilità nei momenti chiave del match.

A supportarli, la classe del giovane talento Flaccadori, uno dei prospetti italiani più limpidi, dotato di un ottimo arresto e tiro.

Le guardie/ali statunitensi Lockett e Sutton si stanno mettendo in mostra per fisicità, atletismo e capacità di attaccare il ferro, così come Sanders, pericoloso da oltre l’arco dei 6,75.

Il pacchetto lunghi dei bianconeri è, inoltre, molto ben assortito: Wright, Pascolo e Baldi Rossi, anche se non bellissimi da vedere per pulizia tecnica e di movimenti, assicurano al team di Buscaglia atletismo, punti e capacità di giocare sia spalle che fronte a canestro con buone percentuali al tiro.

Pacchetto completato dal tignoso ex Lechthaler, che, in uscita dalla panchina, porta in dote impegno e tanta legna per far rifiatare i compagni.

Serviranno concentrazione e controllo del ritmo da parte della Sidigas, evitando i vistosi cali di tensione all’interno del match, già intravisti contro Pesaro e confermati contro Reggio Emilia e Pistoia.

 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy