Sidigas, è caccia all’erede di Spinelli

Sidigas, è caccia all’erede di Spinelli

La settimana che si aprirà domani potrebbe essere quella decisiva per quanto concerne il capitolo delle prime ufficializzazioni in entrata per la Sidigas Avellno. La questione che maggiormente preme la dirigenza guidata da Gianandrea De Cesare è impegnata in questi giorni, o meglio, dal rebus legato al contratto di Jaka Lakovic che vuole rimanere per la prossima stagione in Irpinia ma l’entourage avellinese continua a lavorare per trovare una soluzione che possa metter d’accordo tutti. C’è da convincere coach Frank Vitucci che non sembra molto entusiasta all’idea di dover condividere per un’altra stagione il progetto tecnico con un giocatore che poco si sposa con la sua filosofia di gioco e con cui ha vissuto anche qualche scaramuccia in corso d’opera. La memoria torna indietro all’amichevole contro la Pasta Reggia Caserta il 16 aprile scorso. A favore del’ex regista del Panathinaikos oltre alla presenza di un accordo contrattuale c’è la stima di patron Gianandrea De Cesare che dodici mesi fa ha spinto fortemente per il rinnovo del giocatore arrivato in Irpinia nel gennaio del 2013 e rivelatosi si da subito uno dei suoi pupilli. Lo stesso si può dire per coach Vitucci con Daniele Cavaliero il cui rinnovo con la Scandone è ormai imminente. Parola del Dg Nevola che di fatto ha rasserenato la piazza che aspetta di conoscere i primi arrivi. Appurato l’addio di Valerio Spinelli, dovrebbe essere di nazionalità italiana il compagno di reparto di Lakovic. Sembra essersi raffreddata la pista che porta ad Andrea De Nicolao che ha salutato la Cimberio Varese otto giorni fa. Il talento scuola Benetton è alla ricerca di un club che possa garantirgli il ruolo di playmaker titolare. Una soluzione difficile da accontentare vista la presenza nel roster proprio di Lakovic. Vitucci potrebbe chiedere in tal senso un sacrificio al cestista di Lubiana, riducendo il minutaggio a sua disposizione in favore di una maggiore qualità e della possibilità di inserire nello scacchiere del tecnico veneziano un elemento, De Nicolao per l’appunto, protagonista non di secondo piano nel campionato condiviso a Varese con lo stesso Vitucci. L’alternativa è Lorenzo “Lollo” D’Ercole che ha concluso la sua esperienza con l’Acea Roma dopo due anni. L’ex Montepaschi Siena è rappresentato dalla Two points, l’agenzia che cura gli interessi di Taquan Dean, Leemire Goldwire, Kieron Achara pronti a salutare Avellino che avrebbe sondato proprio D’Ercole, giocatore di ordine, pericoloso nel tiro da due punti (45 %) senza disdegnare la conclusione dalla lunga distanza. Rimane top secret il nome del pivot: un obiettivo è Anosike, re dei rimbalzi con la canotta di Pesaro. La sensazione è che quella del centro possa essere una delle prime ufficialità della Sidigas 2014/2015.

Fonte: Corriere dell’Irpinia 22-06-2014

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy