Sidigas, cercasi cambiamento di rotta

Sidigas, cercasi cambiamento di rotta

Tanto tuonò che piovve. Dopo l’addio di Valerio Spinelli, ingaggiato come giocatore dalla Viola Reggio Calabria, blasonato team di Lega Due Gold, patron De Cesare non si è lasciato trovare impreparato, si fa per dire, affondando i colpi per Nicola Alberani e Pino Sacripanti, che stamattina sono stati ufficializzati con tanto di comunicato, rispettivamente come general manager e capo allenatore di Avellino.

Durante la conferenza stampa tenuta nel pomeriggio al PalaDelMauro sono emersi passaggi e segnali ben auguranti per un’inversione di rotta necessaria alla rapida chiusura dei contratti dei cestisti individuati sul mercato. Un mercato in fermento per le altre squadre di Serie A che tra nuovi arrivi e rinnovi stanno chiudendo o sono a buon punto per la costruzione dei rispettivi roster.

Le prime intenzioni di basare la squadra su un solido nucleo di italiani, però, sembrano naufragate a causa degli ormai atavici e ben noti ritardi: Peppe Poeta si è accasato a Trento, Eric Lombardi a Pistoia, Stefano Gentile ufficializzato da Reggio Emilia con un biennale, Lorenzo D’Ercole, lo scorso anno alla Virtus Roma, è un nuovo giocatore della Dinamo Sassari, Valerio Amoroso in trattativa con la ripescata Juve Caserta.

Sicuramente, come sottolineato dallo stesso Alberani, si confermerà lo stampo multinazionale che ha caratterizzato la Sidigas in queste stagioni di Serie A. Le prime mosse del dirigente forlivese determineranno l’accostamento di giocatori interessanti, soprattutto nell’ottica della realizzazione di un sistema di gioco basato maggiormente sull’aggressività, sulla durezza e sulla coesione del gruppo. L’obiettivo è quello di riportare entusiasmo e stimoli in un ambiente ormai depresso dalle ultime deludenti stagioni. In bocca al lupo!

di Marco Festa

 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy