Sidigas, la gioia di Cavaliere: “L’under 17 Elite motivo di orgoglio, vogliamo ripeterci”

Sidigas, la gioia di Cavaliere: “L’under 17 Elite motivo di orgoglio, vogliamo ripeterci”

Continua a raccogliere la compagine under 17 Elite della Sidigas Avellino. Dopo aver vinto la Final Four a livello regionale, disputatasi al PaladelMauro tra il 13 e 14 maggio, superando nella finalissima il Kouros Napoli per 58-36, i ragazzi allenati da coach Francesco Cavaliere si sono ripetuti anche lo scorso giovedì. I lupacchiotti, in virtù del primo posto a livello campano, sono stati impegnati nello spareggio interzonale contro la Pegaso Ragusa andato di scena sul campo neutro del PalaGiovino di Catanzaro. Per la cronaca la compagine biancoverde non ha tradito le attese riuscendo ad imporsi anche contro la Pegaso Ragusa che, al pari della Scandone, si è classificata al primo posto nel suo raggruppamento, nella fattispecie quello siciliano. Gli isolani sono andati al tappeto per 74-54.

“E’ un risultato prestigioso che premia l’ottimo lavoro svolto nel corso di questo campionato – spiega Francesco Cavaliere, allenatore e responsabile del settore giovanile del club di contrada Zoccolari – Non era facile affrontare e superare un avversario come la Pegaso Ragusa, allenata da un ottimo collega quale Giovanni Gibbia. Il match all’inizio ha viaggiato sui binari dell’equilibrio. Successivamente la nostra intensità difensiva ci ha permesso di piazzare il break decisivo e portare a casa quest’importante risultato.” Il trionfo in Calabria certifica l’affiatamento di un gruppo che si sta lavorando bene da diversi anni e che ora ha la possibilità di compiere quel passo successivo vista la possibilità di partecipare ad un nuovo concentramento interzona che si svolgerà a Cecina, in Toscana, dal prossimo 31 maggio al 2 maggio: “La squadra è cresciuto molto dal punto di vista nello spirito di gruppo, i ragazzi hanno mostrato grande maturità nel voler seguire il nostro progetto che sta pagando i suoi frutti. Sono contento dal punto di vista personale perché non pensavo che al primo anno qui ad Avellino di raggiungere un simile risultato e avere la possibilità di partecipare ad un evento come la finale interzona.” Quattro saranno le squadre che si affronteranno nel concentramento in programma nella cittadina toscana in cui è nato l’attuale playmaker dell’Enel Brindisi, Massimo Bulleri. Favaro, S. Paolo Ostiense,  Pontevecchio e Sidigas Avellino le sfidanti  che si contenderanno il posto per le Final Four nazionali in programma a Treviso dal 20 al 21 giugno: “Il livello sarà altissimo – annuncia Cavaliere –  Giocheremo contro avversarie molto temibili. Tre gare in tre giorni ci obbligheranno a prepararci ad un intenso tour de force sia fisicamente che psicologicamente. San Paolo Ostiense è una tra le prime sei squadre a livello giovanile nel Lazio, regione che vanta un’ottima tradizione. La stessa Pontevecchio Bologna si è fatta strada seppur non primeggiando causa la presenza di tantissime altre buone squadre in una realtà come l’Emilia – Bologna che sforna tanti talenti. Favaro (compagine veneta ndr) ho avuto modo di vederla dal vivo e credo che darà filo da torcere in quei tre giorni. Andremo a Cecina sulla scia di quanto fatto sino a questo momento e provare a dire la nostra senza alcun timore.”

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy