Sidigas, mezzogiorno di fuoco contro la Giorgio Tesi Group Pistoia

Sidigas, mezzogiorno di fuoco contro la Giorgio Tesi Group Pistoia

Commenta per primo!

Succoso anticipo per la Sidigas Avellino di coach Sacripanti, domani alle 12 sugli schermi Sky.

La truppa di coach Sacripanti affronterà sul parquet del PalaDelMauro una delle due vere soprese del campionato, la Giorgio Tesi Group Pistoia, appaiata a quota 24 con l’altra rivelazione della Serie A Beko, la Vanoli Cremona dell’ex Pancotto.

I biancorossi pistoiesi hanno assorbito al meglio i dettami di coach Vincenzino Esposito, facendo della collettività e della transizione le loro armi migliori.

Pistoia è squadra rognosa, prima per rimbalzi totali e difensivi, tra le prime del lotto per assist e concede una delle percentuali più basse da oltre l’arco dei 6,75 alle avversarie.

Il gioco degli uomini di Esposito si fonda principalmente su veloci contropiedi, sfruttando la scaltrezza e l’ottima visione di gioco del play ex Caserta Moore, nelle prime posizioni per assist a gara e i piedi mobili di lunghi versatili, per certi versi atipici, come Kirk, uno dei migliori pivot della lega, dotato di mano educatissima dai tre punti, e come il polaccone Czyz, ala multidimensionale, solido e pericoloso sia spalle che fronte a canestro.

Cresce partita dopo partita l’ala piccola Blackshear, atletico e dinamico, ma non al meglio per problemi fisici. Sicura, invece, l’assenza del cecchino Filloy, probabilmente out per qualche settimana.

Da tener d’occhio l’agilità e la capacità di crearsi tiri dal palleggio della guardia Knowles, la fisicità e la pericolosità da oltre l’arco di Lombardi e Antonutti, da sempre autore di partite della vita contro Avellino.

La Sidigas, però, non vuole fermarsi. Anzi, va a caccia della sesta vittoria di fila e del record di imbattibilità nel girone di ritorno.

Occorrerà gestire bene i ritmi e limitare il numero di palle perse, cercando di tenere alte le percentuali al tiro, evitando facili transizioni agli avversari.

L’obiettivo è quello di tramutare l’euforia e la sbornia post Milano in concentrazione per battere la scorbutica Pistoia, senza indossare alcuna maschera proprio nell’infuocato mezzogiorno di Carnevale.

 

 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy