Sidigas, salta l’obiettivo Chris Wright. Scandone se ci sei batti un colpo…

Sidigas, salta l’obiettivo Chris Wright. Scandone se ci sei batti un colpo…

Calma piatta in casa Sidigas Avellino. La società biancoverde sta attraversando un periodo di silenzio assoluto. Dopo le ufficialità di Benas Veikalas e Riccardo Cervi nulla di nuovo. La priorità resta il ruolo di playmaker. Il nome venuto fuori qualche giorno fa dal cilindro e, poi magicamente scomparso conduceva a Tony Taylor. Pista non più percorribile visto le pretese economiche del cestista statunitense. Il rifiuto aprì la strada per Chris Wright. La trattativa sembrava a buon punto. Ma è presto detto. Il playmaker di Bowie ha sorpreso tutto, anche gli addetti a lavori che davano per chiuso il suo arrivo in Irpinia. Wright, invece, ha preferito ringraziare e declinare l’offerta avanzata da Patron De Cesare accettando le avance dell’Hapoel Holon. Per la Scandone un nuovo tonfo. L’alternativa studiata dal duo Alberani-Sacripanti corrispondeva a Peyton Siva. L’ex Detroit Pistons ha trovato l’accordo con Caserta. E la Sidigas? Resta in religioso silenzio. Tra le mani del sodalizio biancoverde ci sono solo tanti rifiuti. Nei prossimi giorno bisognerà dare una forte accelerata sul mercato. Il ritiro incombe. Riuscirà il tecnico Sacripanti a costruire una squadra competitiva partendo da zero. L’ex Cantù dovrà fare i conti con dei giocatori che si affacciano per la prima volta nella realtà italiana. L’unica dolce, potrebbe, essere l’arrivo di due irpini D.O.C come Salvatore Parlato e Mattia Norcino. Un ritorno alla casa base per entrambi. La Scandone ora dovrà fare di necessità virtù dando la sterzata giusta sul mercato anche perchè la piazza lo richiede. Dopo dei campionati in ombra è arrivato il momento di svegliarsi.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy