“Sidigas sei la vera anti Milano, Nunnally …”

“Sidigas sei la vera anti Milano, Nunnally …”

Mamoli (Sky Sport) scommette sui biancoverdi: “Green un leader anche dalla panchina”

Che sia di sabato, di domenica o di lunedì poco importa: il risultato non cambia.  A vincere è la Sidigas Avellino che scrive una nuova pagina della sua storia ultradecennale in serie A. Neanche il buon stato di forma dell’Enel Brindisi  ieri sera è riuscito a disinnescare la macchina ad orologeria biancoverde. Le dieci vittorie biancoverde fanno della Scandone una delle candidate al titolo finale: «La Sidigas, in questo momento, credo sia la squadra che possa arrivare in finale scudetto. Bisogna, infine, considerare gli eventuali accoppiamenti riservati dal tabellone. Se sarò fortunata, la Scandone potrà arrivare sino in fondo». A fare il suo pronostico è Alessandro Mamoli giornalista di Sky Sport e conduttore della trasmissione “Basket Room” che aggiunge:  «Un fattore che impressiona della squadra di Sacripanti è l’armonia e l’affiatamento con cui i giocatori stanno bene sia in campo sia sul lontano dal parquet. Il fatto che Green non abbia giocato ma che abbia spronato i suoi compagni alla pari di un assistente allenatore è una scena che fa capire come questa squadra sia compatta e che possa superare i momenti di difficoltà che possano verificarsi nell’arco dei quaranta minuti. Giocare con questo spirito ti permette di poter realizzare dei canestri che soltanto quando hai fiducia puoi mettere a segno. Il segreto a mio avviso sta tutto lì».

Nunnally potenziale Mvp? «Credo sia il miglior attaccante della serie A. Può attaccare in più modi ma riesce sempre a fare la cosa giusta. Mi piace sottolineare anche come ognuno della squadra riesca a fare bene il proprio compito. Ad esempio il quarto periodo di Leunen a Brindisi è da cineteca: due triple decisive. Il suo 8/10 da tre punti ne è la conferma».

Si parla da qualche settimana di un possibile ritorno sul mercato mirato a rinforzare la squadra in vista di un approdo nei playoff in cui Avellino vorrà recitare la sua parte: «Si potrebbe puntare ad un giocatore che possa dare qualità e quantità non oltre 15’ di partita. Bisogna considerare l’intensità riservata da gare playoff in cui si gioca ogni due giorni. Tuttavia quando una squadra ti vince dieci gare consecutive può risultare rischioso muovere gli equilibri di un roster.».

 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy