Sidigas…tempo al tempo per le prime decisioni future

Sidigas…tempo al tempo per le prime decisioni future

Si terrà la prossima settimana l’atteso summit societario in casa Sidigas Avellino. L’incontro era previsto nelle ultime ventiquattro ore ma gli impegni con l’azienda del patron Gianandrea De Cesare hanno spostato ai prossimi giorni il confronto tra la proprietà e i consiglieri di amministrazione che dovranno iniziare a decidere le prime mosse da attuare in vista del prossimo campionato.

Lo snodo principale riguarderà la decisione di ridurre il budget da mettere a disposizione per l’allestimento del nuovo roster. Una soluzione che nasce dal fatto che lo stesso club biancoverde non dovrà fare fronte a lodi o vecchie pendenze, risanate nel corso di questi tre anni di gestione dell’azienda napoletana.

La volontà, come palesata dallo stesso patron, è quella di provare a centrare gli stessi obiettivi rincorsi in queste stagioni adottando un profilo più basso rispetto al passato. Se sarà la decisione migliore sarà il tempo a stabilirlo. Tuttavia, si profila un fine settimana senza sostanziali novità in casa Scandone. L’auspicio è che gli errori del passato, a partire da una maggiore rapidità nelle decisioni, possano esser stati di insegnamento ai vertici societari.

Definito questo step iniziale, sarà la volta di scegliere l’allenatore. Se Frates resta in stand by in attesa di conoscere se il suo destino sarà legato al nome di Avellino, possibili alternative che potrebbero fare al caso della Sidigas sono quelli di Piero Bucchi dato in uscita dall’Enel Brindisi. Sul mercato andrà anche Marco Calvani, quest’anno timoniere di Napoli, così come disponibili ci sono i nomi di Andrea Mazzon. Altra pista che interesserebbe sarebbe quella di Sacripanti, impegnato anch’egli nei playoff con Cantù. Proprio dagli spareggi promozione, tuttavia, potrebbe uscire qualche nome a sorpresa.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy