Sidigas, un puzzle tutto da definire

Sidigas, un puzzle tutto da definire

In attesa dell’ufficializzazione di coach Sacripanti, che alla guida della nazionale under 20 negli Europei di categoria ha strappato il pass per la seconda fase grazie alla vittoria per 57-55 conseguita contro i pari eta’ francesi, la Sidigas e’ al lavoro sul mercato. Il direttore sportivo Valerio Spinelli sta allacciando sotto traccia i primi contatti con i procuratori di atleti che potrebbero fare al caso della nuova Scandone.

In questo senso la Summer League di Las Vegas che ha aperto i battenti la scorsa settimana potrebbe offrire un panorama ricco di spunti e occasioni interessanti. Fari puntati in cabina di regia e sotto canestro.

Proposto l’ex Zalgiris Kaunas Will Cherry, che a Las Vegas indosserà la maglia dei San Antonio Spurs. La point guard californiana, classe ’91, vanta un personale season best in Eurolega in termini di realizzazione, mettendo a referto 18 punti contro i greci del Panathinaikos.

Sondaggi esplorativi sono stati effettuati per Chris Wright, ex playmaker della Consultinvest Pesaro, autentico protagonista con il compagno Laquinton Ross della salvezza sul filo di lana della squadra marchigiana lo scorso anno. Wright, primo giocatore con la sclerosi multipla a debuttare in Nba, e’ in possesso di ottime doti fisiche, abilità nell’uno vs uno e capacità di mettere in ritmo i compagni.

Una vera e propria suggestione e’ rappresentata dal folletto Eric Maynor, 13.5 punti e 7.4 assist di media lo scorso anno a Varese, seguito però da team di Euroleague, Panathinaikos in prima fila. Difficile l’approdo dell’ex Oklahoma City in Irpinia, come quello di David Moss, veterano del campionato italiano, negli ultimi due anni tra le fila dell’EA7 Emporio Armani Milano, prezioso per le sue qualità di “mastino” e per il suo passaporto comunitario.

Sfumata del tutto l’idea Stefano Gentile. Il play casertano sta per accasarsi alla corte di Max Menetti a Reggio Emilia, che nel frattempo ha ufficializzato Pietro Aradori, autore di una grande stagione all’Estudiantes Madrid e, successivamente, di una parentesi meno esaltante alla Reyer Venezia nei play off.

Stuzzicante, invece, il profilo dell’under 20 italiano Alessandro Cappelletti, giovane e promettente play/guardia visto lo scorso anno ad Omegna, che coach Sacripanti conosce molto bene.

Sotto le plance la Sidigas sembra monitorare l’ala/pivot Darryl Monroe, mvp del campionato di Lega Gold nella passata stagione con la Tezenis Verona. Le sue cifre parlano chiaro: 17.7 punti, 9.4 rimbalzi e 3.3 assist per gara, tirando con il 60% dal campo e l’83% ai liberi. Giocatore con mano educata e ottimi movimenti in post basso, perfetta spalla per un centro di stazza che difficilmente sarà Riccardo Cervi, ammaliato dalle sirene di Milano e dall’interessante proposta di rinnovo di Reggio Emilia. Insomma, un puzzle tutto da definire. E questa settimana potrebbe essere decisiva per entrare nel vivo delle trattative, una volta definiti budget e obiettivi nel CdA previsto per mercoledì 15 luglio. Al ds Spinelli l’arduo compito di ricostruire da zero la Sidigas che verrà.

A cura di Marco Festa

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy