Taccone Jr. “Non raggiungere i play off sarebbe difficile da digerire. Il futuro? Massima fiducia a Rastelli”

Taccone Jr. “Non raggiungere i play off sarebbe difficile da digerire. Il futuro? Massima fiducia a Rastelli”

A parlare è il Direttore Generale dell’As Avellino, Massimiliano Taccone che, a Radio Punto Nuovo ha analizzato la prossima sfida contro il Trapani ma anche l’imminente futuro. “L’obiettivo non è stato ancora raggiunto – ha spiegato il Direttore Generale – Era fondamentale conservare la categoria e siamo riusciti a farlo con tre mesi di anticipo. Ora non accedere ai fare i play off sarebbe una grossa delusione. Per evitarla dobbiamo affrontare il Trapani in casa e un Brescia che molto probabilmente sarà già retrocesso. Ma guai a sottovalutare gli avversari, la nostra storia ce lo insegna: dobbiamo mantenere alta la concentrazione fino alla fine”. In occasione della gara di sabato la società ha deciso di venire incontro ai tifosi ribassando i prezzi dei tagliandi. “Ci aspettiamo ciò che stanno sempre dimostrando. Perché a prescindere dal costo dei tagliandi la tifoseria c’è sempre stata vicina. Sarebbe bello, però, vedere uno stadio completamente pieno”.

IL PROSSIMO AVVERSARIO – “Il Trapani non è ancora matematicamente salvo quindi verrà ad Avellino con l’obiettivo di conquistare il punto che gli garantirebbe la matematica salvezza. Ma per noi sarà necessario ottenere i tre punti e vedere che succede sugli altri campi. Perché con la coincidenza di qualche risultato favorevole potremmo ottenere già sabato la matematica partecipazione ai play off. Altrimenti andremo a Brescia a giocare la nostra partita”.

RUOLO NEI PLAY OFF – “E’ fondamentale vincere entrambe le partite e sperare in un passo falso del Perugia. Perché qualificarsi come quinta o sesta avrebbe un valore nettamente più importate in quanto ci consentirebbe di disputare la prima gara in casa. In caso di turno preliminare andremo comunque a giocarci le nostre carte come abbiamo sempre fatto”.

RASTELLI – “Il tecnico ha un altro anno di contratto. Dopo al promozione in serie B abbiamo dato il via ad un progetto di tre anni per puntare al salto di categoria. Dopo la salvezza tranquilla ottenuta il primo anno, quest’anno puntiamo a disputare i play off. Per il prossimo saranno fondamentali le intenzioni del mister. Ma da parte nostra c’è tutta la volontà di continuare con lui

 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy