Taccone nel post-amichevole: “Fiducia a Tesser, ma a Livorno servono punti”

Taccone nel post-amichevole: “Fiducia a Tesser, ma a Livorno servono punti”

Al termine della gara amichevole tra Herculaneum ed Avellino, vinta dai lupi grazie ad un gol di Trotta nel finale, il presidente Taccone ha rilasciato alcune dichiarazioni inerenti alla partita stessa e al periodo di crisi della squadra.

“Sono soddisfatto della mia squadra. Non lo dico per buonismo di circostanza, ma perché credo che con il gioco che abbiamo possiamo riprenderci al più presto. E’ alquanto logico che l’amichevole di oggi non faccia testo per la gara di Livorno. Li giocheremo con un’altra mentalità. Abbiamo bisogno di punti a tutti i costi. Firmerei per il pareggio, ma non escludo sorprese, andiamo a giocarcela.”

Il presidente Taccone ha anche espresso alcune considerazioni sullo stato di forma di Tavano:

“Ciccio è un grande giocatore ed ogni partita potrebbe essere quella decisiva per vederlo finalmente in gol. Gli ho già parlato diverse volte e gli ho detto ciò che penso. Se segna si sblocca e se si sblocca diventa una furia. E per gli avversari ci sarà poco da fare”

Alla domanda riguardo il rientro e l’utilità di Castaldo in questo Avellino, Taccone ha detto:

Logicamente Gigi è di altra categoria. E’ un giocatore di serie A che gioca in serie B e tutti lo sappiamo. Oggi è bastato un suo tocco di testa per mandare Trotta in gol. Marcello è un altro grande giocatore, che in area sbaglia difficilmente. Dobbiamo aspettare Castaldo, ma intanto speriamo che i nostri attaccanti non ci facciano sentire troppo la sua mancanza”

Infine, il patron, ha spiegato a cosa è servito questo ritiro e qual è la posizione di Tesser:

“Il ritiro ci ha aiutato a trovare quella serenità mentale e fisica che tanto mancava. I ragazzi, soprattutto coloro che venivano da altre squadre, hanno capito quanto è importante indossare questa maglia e cosa significhi giocare nell’Avellino. Tesser è un ottimo allenatore e spero che raccoglieremo i frutti del suo lavoro il prima possibile. Oggi abbiamo visto ritornare la squadra al suo 4-3-3, magari vuole continuare a lavorare sui suoi dettami del pre-campionato. Diamogli tempo. Molti persone hanno strumentalizzato, o forse non hanno ben capito, cosa intendevo con le dichiarazioni riguardo la decima giornat, dove tireremo le prime somme. Dopo la decima non crocifiggeremo l’allenatore, e nemmeno lo renderemo salvatore della patria. Semplicemente cominceremo a fare le prime valutazioni.”

Appare ottimista dunque il Presidente dell’Avellino, ma in attesa della sfida di domenica al Picchi, non si placano ancora i malumori dei tifosi.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy