Taekwondo Campionati italiani Cadetti: l’Accademia D’Alessandro si conferma con Pilunni

Taekwondo Campionati italiani Cadetti: l’Accademia D’Alessandro si conferma con Pilunni

Il team avellinese era presente con quattro atleti, due dei quali alla loro prima esperienza nazionale

Grande week end di gara presso il Geopalace di Olbia. In scena i campionati Italiani Cadetti riservati alle cinture rosse e nere. L’ASD Accademia del Taekwondo era presente con quattro atleti, due dei quali alla loro prima esperienza nazionale, tra cui: Erasmo santelia catergoria -65Kg e Veronica Koreba categoria -37Kg. Gli atleti Irpini se pur privi di quella esperienza sufficiente per agguantare il podio, sono riusciti lo stesso ad esprimere un’ottima prestazione contro avversari piuttosto impegnativi e di gran lunga più esperti. Gli altri due atleti in campo invece, erano i veterani Alessandro Pilunni e Pietro Pilunni. Alessandro inizia bene il suo cammino, vince il primo incontro senza troppe difficoltà, poi cede nel secondo. Un’incontro iniziato per l’Irpino ma, dopo il primo round ha iniziato a prevalere la grinta e la voglia di vincere del suo avversario, fino a terminare l’incontro con lo svantaggio di 14 a 8. Ancora podio invece per Pietro Pilunni. Ottima la sua gara, fatta di incontri di altissimo livello. Supera il suo primo avversario con un punteggio strepitoso di 15 a 3! Dopo una pausa di circa 45 minuti, si va al secondo match della giornata, ed ancora grande performance di Pietro, 12 a 5. Da qui in poi non bisogna più commettere errori però, il terzo incontro rappresenta la chance per salire sul podio. Ai quarti Pietro si ritrova al cospetto del suo avversario, fisicamente svantaggiato. Gli arbitri chiamano gli atleti al centro del quadrato e parte il shi-jak… Pietro, come già percepito, parte leggermente in difficoltà. Il primo round è sul punteggio di 3 pari. Inizia il secondo e Pietro cambia il suo atteggiamento, innesca la sesta e sbaraglia davanti agli occhi attenti di tutti gli addetti ai lavori il suo imponente avversario. Il punteggio finale è chiaro, 16 a 5! Una performance che gli vale i complimenti da parte di tutti. Da qui siamo sicuri di essere in semifinale. Pietro che nella scorsa edizione aveva già conquistato il podio, dovrà in questa del 2016 cercare di agguantare il suo meritatissimo Oro. Eppure succede qualcosa di incredibile, l’atleta Irpino sembra essersi accontentato del podio tricolore, la sua semifinale è di un’intensità bassa, non riesce ad entrare in gara mai! Pietro Pilunni lascia il campo con la medaglia di Bronzo al collo, una medaglia importantea anche se al suo collo in questa edizione quella d’oro avrebbe reso molto di più.

“Faccio i complimenti ad Erasmo Santelia e Koreba Veronica che, pur avendo a disposizione poche carte da giocarsi, lo hanno comunque fatto al meglio e con tenacia, bravi.” E’ il commento del Maestro D’Alessandro che sottolinea: “Per quanto riguarda Alessandro Pilunni, sapevamo di avere poche possibilità di medaglia, lui è rientrato da poco in palestra e quindi le condizioni fisiche non erano da podio, resta comunque una buona gara la sua. Pietro era da Oro, deve iniziare a capire che lui è, si allena e fa sacrifici da atleta di alto livello, quindi, quando va in grande deve Vincere non partecipare. Talvolta è difficile con ragazzi così giovani fargli capire a che livello sono arrivati, spesso si sentono ancora dei semplici atleti, pronti a far sempre esperienze nuove. Un po’ è così, ma in questo caso Pietro si è accontentato del podio e questo non va bene. Poteva essere uno dei prossimi azzurri, invece dobbiamo aspettare di nuovo il campionato nazionale per metterci in vista, e sappiamo bene che in un anno possono cambiare tante cose, soprattutto non essere nelle condizioni migliori per affrontare una gara così importante, le varianti sono tantissime. A questo punto dico a questi atleti che il tempo di partecipare per loro è finito, dobbiamo portare a casa risultati importanti e non buone prestazioni.”

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy