Tennis – Di Marzo vince il Royal Master all’Academy

Tennis – Di Marzo vince il Royal Master all’Academy

Un sabato intenso quello vissuto alla Tennis Academy. Il circolo di Avellino Est è stato onorato di ospitare uno dei Royal Master 2016 del Tpra, il circuito amatoriale internazionale, ideato in Italia e sposato da alcuni anni dalla Federtennis

Commenta per primo!

Un sabato intenso quello vissuto alla Tennis Academy. Il circolo di Avellino Est è stato onorato di ospitare uno dei Royal Master 2016 del Tpra, il circuito amatoriale internazionale, ideato in Italia e sposato da alcuni anni dalla Federtennis.

Nella categoria Limit 45 – zona 4 (Sicilia, Calabria, Puglia, Campania e Basilicata) il titolo è andato a Giuseppe Di Marzo. Il 57-enne napoletano si è imposto in finale sull’avellinese Giuseppe Maria De Maio con un secco 6-1. Proprio il tennista avellinese è stato uno dei protagonisti del torneo. Vittoria di spessore in avvio contro il salernitano Di Donato con un punteggio fin troppo severo (6-0) per la qualità del tennista salernitano. Il match clou è stato sicuramente la semifinale tutta avellinese tra la testa di serie numero uno, Vincenzo Gallo, e lo stesso De Maio. Un match nervoso, tirato, in cui i protagonisti hanno mostrato il vero spirito da Fighter tipico del circuito Tpra. De Maio in fuga sul 5-1, poi la reazione di Gallo che risale sino al 5-4, ma spreca la possibilità di impattare consegnando la finale al suo avversario (6-4).

L’ultimo atto ha visto Di Marzo faticare in avvio (0-1 per De Maio), ma prendere inesorabilmente il largo contro un De Maio svuotato di energie mentali e fisiche, così come conferma lo stesso finalista al termine del match: “Sono arrivato esausto in finale. Ero in campo già da 2 ore e mezza e, per giunta, la partita precedente contro Vincenzo Gallo mi ha prosciugato, svuotandomi di tutte le energie fisiche e mentali. Faccio mea cupa: non giocando spesso è normale partire dalle retrovie. Bravo comunque il mio avversario che ha saputo sfruttare questo mio affaticamento”.

Il vincitore Giuseppe Di Marzo contenderà il titolo mondiale 2016 limit 45 a Biagi, Bini e Salmaso, gli altri vincitori dei Royal Master. Saranno i campi del Cus Napoli ad ospitare la kermesse in programma l’11 ed il 12 novembre che decreterà i campioni del mondo nelle categorie Open maschile e femminile, nelle categorie Limit 65 e Limit 45 maschile, nel doppio maschile open e nel doppio misto. Napoli succede a Londra, Barcellona e Praga che hanno ospitato le prime tre edizioni.

In casa Academy invece, l’appuntamento con il Tpra è per il prossimo 26 novembre quando sui campi del circolo inizieranno i campionati Un sabato intenso quello vissuto alla Tennis Academy. Il circolo di Avellino Est è stato onorato di ospitare uno dei Royal Master 2016 del Tpra, il circuito amatoriale internazionale, ideato in Italia e sposato da alcuni anni dalla Federtennis.

Nella categoria Limit 45 – zona 4 (Sicilia, Calabria, Puglia, Campania e Basilicata) il titolo è andato a Giuseppe Di Marzo. Il 57-enne napoletano si è imposto in finale sull’avellinese Giuseppe Maria De Maio con un secco 6-1. Proprio il tennista avellinese è stato uno dei protagonisti del torneo. Vittoria di spessore in avvio contro il salernitano Di Donato con un punteggio fin troppo severo (6-0) per la qualità del tennista salernitano. Il match clou è stato sicuramente la semifinale tutta avellinese tra la testa di serie numero uno, Vincenzo Gallo, e lo stesso De Maio. Un match nervoso, tirato, in cui i protagonisti hanno mostrato il vero spirito da Fighter tipico del circuito Tpra. De Maio in fuga sul 5-1, poi la reazione di Gallo che risale sino al 5-4, ma spreca la possibilità di impattare consegnando la finale al suo avversario (6-4).

L’ultimo atto ha visto Di Marzo faticare in avvio (0-1 per De Maio), ma prendere inesorabilmente il largo contro un De Maio svuotato di energie mentali e fisiche, così come conferma lo stesso finalista al termine del match: “Sono arrivato esausto in finale. Ero in campo già da 2 ore e mezza e, per giunta, la partita precedente contro Vincenzo Gallo mi ha prosciugato, svuotandomi di tutte le energie fisiche e mentali. Faccio mea cupa: non giocando spesso è normale partire dalle retrovie. Bravo comunque il mio avversario che ha saputo sfruttare questo mio affaticamento”.

Il vincitore Giuseppe Di Marzo contenderà il titolo mondiale 2016 limit 45 a Biagi, Bini e Salmaso, gli altri vincitori dei Royal Master. Saranno i campi del Cus Napoli ad ospitare la kermesse in programma l’11 ed il 12 novembre che decreterà i campioni del mondo nelle categorie Open maschile e femminile, nelle categorie Limit 65 e Limit 45 maschile, nel doppio maschile open e nel doppio misto. Napoli succede a Londra, Barcellona e Praga che hanno ospitato le prime tre edizioni.

In casa Academy invece, l’appuntamento con il Tpra è per il prossimo 26 novembre quando sui campi del circolo inizieranno i campionati provinciali delle diverse categorie che daranno accesso al Master finale di primavera.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy