Tennis, Tpra: Marino trionfa al “Cerreto” di San Michele di Serino

Tennis, Tpra: Marino trionfa al “Cerreto” di San Michele di Serino

Bissato il successo di Campobasso per il tennista foggiano

Più forte dei chilometri, del maltempo e degli avversari. Marco Antonio Marino da Foggia, bissa il successo di Campobasso, ripetendosi nella splendida e verdeggiante cornice del Tc Il Cerreto di San Michele di Serino alle porte di Avellino. Un successo secco come il suo rovescio in back, solido come il suo fisico, deciso come la sua incredibile somiglianza con Vladimir Putin.

Ex C4, ha ripreso a calcare i campi con successo ad inizio stagione: passato 4.4 a metà anno ma con punti di 4.2 per la classifica 2017. A maggio la scoperta del Tpra: “Dopo 18 anni di assenza dai campi ho voluto rimettermi in gioco sia nei tornei di quarta categoria sia in quelli Tpra. La formula del Tpra peraltro mi consente di conciliare maggiormente gli impegni lavorativi con la mia passione. Non è un caso che ho deciso di fare un bel po’ di chilometri proprio in ragione di questa nuova opportunità e delle maggiori disponibilità negli orari” Un cruccio c’è: “Purtroppo nella mia zona non riesco ad organizzare delle sfide”.

Marino ha messo in fila i virgulti locali alla prima esperienza Tpra: Carlo Airone e Gianluca Curci, entrambi con punti da 4.3 nella classifica Fit ed entrambi regolati in scioltezza dallo “zar di Foggia” con un secco 9-2. La semifinale, di spessore per chi mastica di circuito Tpra, lo ha visto di fronte a Pasquale Lamberti di Salerno, tra i primi dieci fighter campani, che si è presentato al Cerreto con il suo invidiabile record di 38 vinte e solo 4 perse. E’ stato il match in cui Marino ha sfoggiato il miglior tennis costringendo il numero due del seeding alla difensiva. Decisivo il ritiro del combattivo Lamberti (sul 7-4) per un problema all’inguine. Fatale forse il doppio turno consecutivo dettato da un programma fortemente condizionato dal maltempo nella giornata di sabato. Per lui successi tanto speculari (9-3), quanto convincenti nel primo turno di venerdì su Adinolfi e nei quarti di finale su De Luca che a sua volta aveva eliminato Nando “Speedy” Pizza, recente finalista al 1^ Trofeo Avellino tennis Academy.

In finale Marino ha completato l’opera con la testa di serie numero uno Massimo Roca: 9-5 il finale al termine di un match in cui Marino ha controllato sin dall’avvio trasformando due killer point (3-0). Roca ha provato a restare in scia (7-5) facendo match pari sulla diagonale di rovescio, ma non riuscendo a capitalizzare qualche errore di troppo di dritto da parte del proprio avversario. La finale ha comunque portato in dote al numero uno irpino il settimo posto nel ranking regionale nonostante appena tre tornei all’attivo (Roca è sesto posto regionale, numero 51 assoluto nel Ranking Sfide). “Il “bye” iniziale ed il forfait di Massimo Sammarco (buoni i successi sulla coppia salernitana Liguori-Di Donato – ndr) mi hanno agevolato” commenta il fighter avellinese. “Elvio Gaita è stato un avversario duro nei quarti in una gara interrotta due volte per pioggia. Sotto 1-3 sono rimasto concentrato riuscendo a chiuderla 9-4. In finale avrei avuto bisogno di maggiore reattività e di un minor numero di errori gratuiti. Credo che alla fine il risultato sia giusto e vada a premiare il giocatore che ha dimostrato qualcosa di più rispetto a tutti i partecipanti”.

A premiare i finalisti il consigliere regionale Fit, Gaetano Airone che ha portato i saluti del presidente regionale D’Atri, ed il presidente del circolo, Giancarlo Iandolo. Tanto tennis ma con la tentazione della buona tavola. Al Tc Il Cerreto di San Michele di Serino il primo torneo Tpra è stata l’occasione per allargare la mappa geografica del tennis e non solo. La cucina del ristorante del club, il campo in cemento, la piscina, il maneggio. Tutti ingredienti giusti per ripetere l’esperienza resa possibile anche dal lavoro dello staff organizzativo guidato da Federica Iandolo, responsabile del torneo.

Questi i risultati: 1^ turno. Roca (1) bye; Gaita b. Preziuso 9/2; Di Donato b. Giovanni Curci 9/4; Sammarco b. Liguori (4) 9/5; Marino (3) b. Airone 9/2; Gianluca Curci b. Vecchione: 9/0; De Luca b. Pizza 9/4; Lamberti (2) b. Adinolfi 9/3. Quarti. Roca b. Gaita 9/4; Sammarco b. Di Donato 9/3; Marino b. Gia. Curci 9/2; Lamberti b. De Luca: 9/3. Semifinali. Roca b. Sammarco (n.d.); Marino b. Lamberti (7-4 rit.). Finale. Marino b. Roca 9-5.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy