Tesser: “Prestazione apprezzabile, l’attacco resterà con questi giocatori”

Tesser: “Prestazione apprezzabile, l’attacco resterà con questi giocatori”

Guarda il bicchiere mezzo pieno Attilio Tesser nel dopogara della II edizione del Memorial “Taccone” perso per 4-2 ai calci di rigore contro l’Espanyol. Buoni spunti ma anche tanto lavoro da dover fare in vista del debutto in Coppa Italia e in campionato: “Era la prima partita vera e mi ritengo soddisfatto.  – dice il tecnico di Montebelluna – Abbiamo fatto un pò di fatica contro una grande squadra. Le verifiche si fanno partita per partita. Abbiamo lavorato più in fase difensiva, abbiamo fatto bene in fase di possesso nei primi quindici minuti di gioco. Dovremo lavorare di più sulle fasce laterali.”

Spunti positivi: “Ci siamo mossi abbastanza bene, Nitriansky deve entrare di più nel nostro modo di giocare a calcio. Sta lavorando bene. L’atteggiamento è positivo ma stasera avevamo di fronte un’ottima squadra,. Quando ci è stato dato spazio abbiamo provato a creare. I margini di crescita sono notevoli. Bisogna anche considerare che oggi non avevamo Zito e D’Angelo a centrocampo.”

Squalifica di Castaldo: “L’assenza di Castaldo è pesante, Trotta è un giocatore diverso rispetto a quando è arrivato qui ad Avellino. Ha un potenziale importante. Lo giudico per quanto ho visto questa sera ed in allenamento a Sturno. Trotta resta qui e non credo andrà via così come mi ha confermata l’intera società. La serie B è lunga e serviranno tutti.”

Arrivo del centrocampista: “Voglio vedere come agiranno insieme Zito e Gavazzi. Bisogna capire se servirà uno più di interdizione o di qualità tecnica. Col rodaggio superiore verrà fatta una valutazione importante.”

Mentalità: “La Coppa Italia è un obiettivo e ci aiuta ad acquisire una mentalità vincente in campionato. Sono competizioni a cui ci teniamo. Si gioca sempre per vincere.”

Attacco: “Per me il reparto avanzato è completo. Spero che Mokuku vedrà la porta e qualche goal lo potrà fare così come Tavano e Trotta. Non dobbiamo trovarci corti ma nemmeno il contrario. Cuomo è troppo giovane come età. Se Pozzebon andrà via, deve arrivare un giocatore anche giovane ma con esperienza in cadetteria.”

Ruolo del trequartista: “L’alternativa ad Insigne è Soumarè. Tutino è un giocatore che deve crescere.”

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy