Ultras in trasferta a Trapani, ha rischiato la vita

Ultras in trasferta a Trapani, ha rischiato la vita

Era uno dei 150 indomiti che ha seguito l’Avellino a Trapani. Un viaggio durato 24 ore. Partito da Avellino in comitiva nella prima mattinata di ieri, stamane, al ritorno, ha rischiato di perdere la vita. Non facciamo il suo nome per privacy ma è uno di quelli che, quando può, segue da sempre l’Avellino. Specie nelle trasferte più lunghe. Lo scorso anno, sempre a Trapani, festeggiò il Natale in strada. Era insieme ad altri. Ma stamane ha rischiato la vita. Erano le 7 circa, dopo una nottata passata in viaggio, aveva lasciato la sua abituale comitiva per prendere l’auto e fare ritorno a casa. 24 ore dopo la partenza, in pratica. Un colpo di sonno poteva essergli fatale. All’altezza di Castelvetere si è schiantato. Auto distrutta, ferita alla testa e sette punti di sutura. A lui sono arrivati subito i messaggi di solidarietà della sua gente. Le foto pubblicate dalla pagina Facebook Bua Band parlano da sole. In pratica, mentre la squadra si accingeva a ritornare sul campo per l’allenamento mattutino, lui era ancora on the road dopo la vergognosa sfida di Trapani persa senza infamia e senza lode. A lui va anche la nostra solidarietà. Il suo motto #solamainonsarai vale anche per noi tutti. Da te, caro amico, abbiamo tanto da imparare. In bocca al lupo e buona guarigione. Da te i calciatori dovranno imparare tante cose. Non aggiungiamo altro. Buona guarigione incidenteauto incidente incidente

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy