Una partita, un’intervista, una dedica… Solo per un amico, Paolo Urciuoli

Una partita, un’intervista, una dedica… Solo per un amico, Paolo Urciuoli

Risale a Due giorni fa la scomparsa di una cara persona che ha sconvolto tutto il futsal avellinese e campano

Risale a Due giorni fa la scomparsa di una cara persona che ha sconvolto tutto il futsal avellinese e campano; oggi con noi abbiamo l’allenatore Vinicio Comella e il Capitano Massimo Abate della Sandro Abate Five Soccer che vogliono dedicargli l’ultimo saluto.

Iniziamo dalla partita, che sapore ha questa vittoria e perchè?

“E’ stata una vittoria difficilissima perchè il Nocera è una squadra di esperienza e tra l’altro ha grosse qualità – afferma Massimo Abate – Noi oggi avevamo una motivazione in più per vincere oltre quella di mantenere il primo posto in classifica ed era quella di onorare un amico scomparso che amava il calcio a 5 e che io conoscevo da tempo”.

Anche mister Vinicio Comella commenta il match: “E’ stata una partita molto complicata, io oggi come ben si vedeva avevo la testa da un’altra parte a causa di un episodio spiacevole collegato ad un carissimo amico che era molto legato al mondo del futsal. La tensione ovviamente l’ho avvertita tanto e spero di non averla trasmessa ai giocatori nella prima parte della partita; parlando della mia squadra posso confermare che ha bisogno di uno schiaffo per rialzarsi e infatti nonostante abbiamo subito lo 0-1 siamo riusciti a chiudere il primo tempo in vantaggio sul risultato di 2-1. Dal mio punto di vista le partite si vincono negli allenamenti, nella voglia che ci mettiamo durante la settimana e quindi non solo il sabato al momento della partita. Voglio concludere dicendo che questa vittoria ha un sapore diverso perchè l’ho desiderata, ho chiesto al mio gruppo di dedicarla a Paolo visto che sono convinto che ci stesse guardando”.

Ieri è venuto a mancare un vostro caro amico, Paolo Urcioli, chi era per voi e soprattutto come volete salutarlo?

Le parole di Massimo Abate toccano il cuore: “Paolo è stato il presidente dell’Avellino Five Soccer che è stata la prima squadra di Avellino ed è stata anche la mia prima squadra, è stato un dolore tremendo e purtroppo Paolo stava male da mesi e, per quello che può contare, noi abbiamo giocato per lui e continueremo a farlo. E’ un uomo di sport e speriamo che la terra li sia lieve”.

Anche Vinicio Comella vuole esprimere il suo cordoglio: “Paolo era il simbolo del futsal, io ho fatto parte della prima squadra di calcio a 5 di Avellino; Quando è iniziato il futsal ad Avellino è iniziato con l’Avellino Five soccer e uno dei personaggi cardine di questa gloriosa società era proprio Paolo Urciuoli. Paolo è stato un dirigente fondamentale nella crescita di tutti questi ragazzi che si affacciavano nel mondo del calcio a 5 per la prima volta. Per me Paolo è un amico, una persona speciale con la quale ho condiviso momenti bellissimi insieme anche a Brodini, Tonino Aufiero e Enzo Scafa; in poche parole la prima squadra di Avellino che ha portato in alto il nome di Avellino nel calcio a 5. Ovviamente le persone che ci guardano dall’alto sono due, non è solo Sandro Abate ma anche Paolo. Tornando a Don Sandro spero che sia sempre più orgoglioso di quello che stiamo facendo perchè Massimo e la famiglia Abate merita tante soddisfazioni per i sacrifici continui che si stanno facendo affinchè finalmente Avellino possa avere una realtà importante anche nel Futsal che mancava da tanto”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy