Una preoccupante involuzione

Una preoccupante involuzione

Commenta per primo!

Ancora una sconfitta in trasferta. Anche questa volta difficile da digerire, anche se per altri aspetti. Stavolta non ci sono stati blackout decisivi, ma una partita approcciata malissimo, giocata peggio e che si poteva perdere con uno scarto anche superiore ai 15 punti finali. La partita di Bologna ci consegna la peggiore Scandone della gestione Sacripanti, una squadra d’improvviso involuta, incapace di giocare insieme che si è retta sulle fiammate dei singoli. L’assenza di Green è stata decisiva, non tanto per il giocatore in sé, quanto per il ruolo che l’ex Gator ricopre. Un gruppo che, in questo primo scorcio di campionato, ha dimostrato, in più occasioni, una grossa fragilità (le tante rimonte subite, sia nelle vittorie che nelle sconfitte, ne sono un esempio) non può permettersi di giocare senza un playmaker di ruolo. E’ chiaro che un sostituto di Green serve come il pane e serve fin dalla prossima partita a Varese. Ma, dopo la partita di ieri, siamo sicuri che sia la panacea che risolve tutti i mali? La squadra che ieri, per lunghi tratti, è stata in balia di una Virtus sicuramente non trascendentale, oltre ai problemi di playmaking ha palesato altre difficoltà: incapacità di tenere gli uno contro uno (in particolare sul perimetro), una fisicità inadeguata (Pittman ha fatto il bello e il cattivo tempo), una mancanza assoluta di pericolosità dal post basso (il Buva da oltre 50 punti in due partite è l’eccezione e non la regola), e il solito atletismo limitato. La stessa rimonta fino al -5 del 32imo è sembrata frutto più di un moto d’orgoglio che di un’organizzazione di gioco precisa. La situazione, sia tecnica che di classifica, inizia a farsi preoccupante ed urge trovare quanto prima una soluzione, a cominciare dall’arrivo di un nuovo playmaker. Di nomi ne sono girati ma, per un motivo o per un altro, non si vede ancora niente di concreto. Tergiversare ancora potrebbe comportare grossi rischi ed ancora più grosse risoluzioni. Società ed ambiente sono avvisati.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy