Una serie A tra suggestioni e idee per le panchine

Una serie A tra suggestioni e idee per le panchine

Come preannunciato da qualche settimana, in serie A il valzer degli allenatori è dietro l’angolo. Un club che vedrà coinvolti molti club della massima serie che saranno costretti a dover ripartire da una nuova guida. Tra questi ci sarà anche la Scandone che dovrebbe ripartire da una figura in panchina che non dovrebbe essere (il condizionale è d’obbligo) Fabrizio Frates. Rumors delle ultime ore parlano di un interessamento della compagine biancoverde per Luigi Gresta, reduce dalle esperienze in Cina e Kuwait e già nella rosa dei possibili successori di Vitucci lo scorso marzo. Fosse per l’allenatore pesarese, ad Avellino ci verrebbe a piedi ad allenare ma la decisione finale spetterà come sempre a patron De Cesare. Dando lo sguardo a quello che accade in casa altrui vien fuori che Capo d’Orlando aspetta di conoscere la comunicazione sul proprio futuro di Giulio Griccioli accostato a più squadre in queste tre settimane dalla conclusione della stagione regolare. I siciliani vorrebbero confermarlo ma l’ex coach di Scafati attende di conoscere gli sviluppi a Cantù dove Pino Sacripanti non dovrebbe più ricoprire l’attuale incarico coi brianzoli. Qualora Griccioli dicesse addio all’Orlandina, suggestiona l’ipotesi di un ritorno in panchina di Gianmarco Pozzecco, colui che ha guidato i siculi alla promozione in massima serie. A proposito di ex canturini, Lele Molin sarà il secondo di Pashutin al Rubin Kazan mentre Fabio Corbani, dato per possibile successore di Sacripanti, è stato riconfermato ufficialmente dalla Pallacanestro Biella. A Pesaro Paolini dovrebbe essere nuovamente il timoniere della Consultinvest Pesaro così come c’è curiosità di conoscere il futuro di Paolo Moretti a Pistoia sebbene quest’ultimo sia legato da un altro anno di contratto ma, come egli stesso ha ammesso, è stato contattato da due club. La semifinale playoff tra Reggio Emilia e Venezia potrebbe incidere sulla permanenza coi biancorossi di Max Menetti. In caso di addio, nel mercato degli allenatori si delineerebbero scenari sempre più interessanti.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy