#Vifaremounastatua: ragazzi #portatecela

#Vifaremounastatua: ragazzi #portatecela

Una statua in piazza Libertà. Ammesso che venga riaperta. Scherzi, scherzo, “pazziammo” allora. Ecco, della “pazzia”, prendiamo il lato buono. C’è la seria possibilità d vincerla la Coppa. Dopo Reggio Emilia, stasera Trento. La Sidigas Avellino è riuscita persino ad offuscare la trasferta di Vicenza. In una provincia “pallonara” a manetta, c’è chi sogna e chi fa gli scongiuri. Ma Avellino è favorita. E’ entrata come ottava nelle F8, ma ha già battuto la prima. Si, quella Reggio che aveva chiuso al primo posto. E adesso tutti la danno favorita. C’era un’aria buona ieri a Milano. Aria sana, fatta di mille impazziti festanti che alla sirena hanno fatto esplodere la propria gioia incontenibile. Avellino può vincere a Milano. Avellino la può riportare a casa la Coppa. Può, deve, almeno deve provarci. E Pino Sacripanti, lo “scapolone d’oro” del basket italiano, con il suo volto genuino e la sua incontenibile leggerezza dell’essere, può essere eletto a nuovo “sindaco di Avellino”. E allora, Sidigas, provaci. Osa. Emozionaci. Vinci. Dai, vinci per noi. Ragazzi, #portatecela. Come me lo dobbiamo chiedere? In ginocchio? Va bene. Ci metteremo in ginocchio. Dobbiamo piangere in cinese? Piangeremo. Pino, stiamo predisponendo i seggi. Candidato a sindaco. Per essere eletto, lunedì mattina, devi scendere con la Coppa. #noicicrediamo, #tutticicredono. Persino alla Rai. Ma noi non siamo la Rai. Noi siamo l’Irpinia. Amen.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy