Vitucci: «Reggio Emilia squadra ambiziosa ma non impossibile da battere in casa»

Vitucci: «Reggio Emilia squadra ambiziosa ma non impossibile da battere in casa»

Vincere per entrare di diritto nelle Final Eight. Non ha alternative la Sidigas Avellino, impegnata sabato sera (ore 20:30) nel vero e proprio spareggio in casa della Grissin Bon Reggio Emilia, appaiata a quota 14 punti in classifica come i biancoverdi.

Frank Vitucci
Frank Vitucci

«Sappiamo che sarà una  partita che vale un po’ di più di una normale partita. Sarà una sorta di spareggio e vogliamo chiudere il girone d’andata positivo dal punto di vista delle vittorie. Reggio Emilia è una squadra ambiziosa che ha aggiunto ad un roster importante e collaudato dal precedente campionato un giocatore come Kaukenas, un elemento di esperienza e vincente». Coach Vitucci si aspetta una prova di maturità dai suoi: «I nostri sono motivati verso un traguardo difficile ma sicuramente faremo una buona partita. Siamo una squadra dalla struttrua mentale pronta a giocare una gara del genere fuori casa. Se loro sono imbattuti – sottolinea – non signfica che siano imbattibili. Ce la giocheremo».

Vitucci considera quello di Reggio Emilia uno dei tanti esami di maturità: «Per il campionato finora visto è un esame di maturità ma, leggendo i risultati, ogni gara è equilibrata con le squadre che nel frattempo si stanno rinforzando». La settimana di preparazione è stata dai consueti problemi di acciachi: «Ci siamo allenati bene provando a reggere ai soliti problemi che ci attanagliano da sempre. Lakovic non è al 100%  ma ci sarà. Richardson ieri ha saltato una parte dell’allenamento ma per un piccolo acciacco. Abbiamo messo quella intensità che spero ci sia anche sabato sera».

Frank Vitucci
Frank Vitucci

La difesa individuale sarà una delle chiavi: «Entrambe sono squadre dall’ampio talento nel reparto degli esterni come Bell, White ma può venire fuori gara bella perché i confronti individuali saranno importanti. Ma gente come Antonutti o Dean o Spinelli da parte nostra potranno rivelarsi decisivi. Chi giocherà – conclude – dovrà dare un contributo importante». La sfida alla Grissin Bon sarà la prima di due trasferte consecutive per la Scandone (domenia 18 gioherà a Pesaro): «Affrontare per la terza volta  in questo campionato due trasferte consecutive. Da questo punto di vista il calendario non ci sorride ma ci rifaremo il più presto possibile». Al PalaBigi il coach si augura di vedere una folta carovana biancoverde al seguito: «Speriamo ci sia un buon seguito di tifosi perché sarebbe importante per noi avere l’incitamento dei nostri tifosi per una gara importante come questa».

Davide Baselice

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy